Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PADOVA : in pochi minuti per soddisfare le esigenze dei richiedenti via al progetto “Passaporto Subito”

PADOVA : in pochi minuti per soddisfare le esigenze dei richiedenti via al progetto “Passaporto Subito”

Da lunedì 24 settembre l’ufficio  passaporti della Questura mette a disposizione del numeratore presente nell’atrio 25 posti tra le ore 8 e le ore 9 del mattino di ogni giornata lavorativa. I non prenotati verranno individuati con la lettera D dal numeratore e sarà attivo uno sportello dedicato. Le istanze per le quali si può accedere al progetto “Passaporto Subito” devono obbligatoriamente riguardare quattro motivi documentati: lavoro, studio, salute e visti consolari attraverso documentazione rilasciata da aziende, università, strutture sanitarie etc. Il rilascio del documento avverrà in tempo reale o secondo le esigenze dell’interessato a patto che non siano pendenti procedimenti penali rilevabili nella banca dati delle forze di polizia o necessarie verifiche al casellario giudiziario relative a multe da pagare o pene detentive da scontare.
Dall’inizio dell’anno sono stati rilasciati  21.719 passaporti e 2.358 dichiarazioni di accompagnamento all’estero per minori di 14 anni. La proiezione stimata entro la fine dell’anno prevede il rilascio complessivo di oltre 30mila documenti per l’espatrio entro la fine dell’anno.
L’elenco dei documenti necessari per la richiesta di passaporto è rintracciabile su www.poliziadistato.it, inclusa la modulistica scaricabile. Importante ricordare che occorre la presentazione dell’interessato allo sportello per la rilevazione delle impronte digitali a partire dai 12 anni e che in caso di figli minori è necessario il consenso di entrambi i genitori.

5

%name PADOVA : in pochi minuti per soddisfare le esigenze dei richiedenti  via al progetto Passaporto Subito

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

VENEZIA : Attacco all’Assessore Elena Donazzan sui social network con minacce di morte e offese per avere aderito alla campagna #STOPUTEROINAFFITTO .

L’Assessore Regionale del Veneto Elena Donazzan commenta così gli attacchi di cui è stata vittima ...

Rispondi