Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PADOVA : LA POLIZIA SCOPRE ALCUNI ROM VENDERE OGGETTI IN ORO E MONETE AD UN “COMPRO ORO” A CHIESANUOVA.DENUNCIATI

PADOVA : LA POLIZIA SCOPRE ALCUNI ROM VENDERE OGGETTI IN ORO E MONETE AD UN “COMPRO ORO” A CHIESANUOVA.DENUNCIATI

La Polizia di Stato di Padova ha indagato in stato di libertà per il reato di ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti  atti allo scasso tre soggetti (due donne ed un uomo) di nazionalità romena, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio e tutti residenti in provincia di Roma, trovati in possesso di monili di dubbia provenienza, monete in oro presumibilmente false, e oggetti idonei all’effrazione.  Ieri  sera un equipaggio della Squadra Mobile, impegnato nel servizio di repressione dei reati predatori, nel transitare  lungo via Chiesanuova, in prossimità di un’attività commerciale di Compro Oro notava la presenza di due donne di probabile etnia rom accedervi all’interno.

Nel parcheggio antistante gli agenti osservavano una Citroen Xsara avente targa francese con a bordo sul sedile anteriore lato passeggero un giovane di corporatura robusta sempre di origine Rom intento in una conversazione telefonica.

A quel punto i due poliziotti si posizionavano dietro l’autovettura , mentre un altro agente, accedeva all’interno dell’esercizio Compro Oro qualificandosi come appartenente alla Polizia di Stato.

Al momento dell’ingresso all’interno dell’esercizio commerciale,  il poliziotto notava che la donna era intenta a vendere una moneta austriaca in oro che aveva già consegnato alla dipendente del negozio. Le due donne, venivano quindi fatte avvicinare al loro complice  all’ autovettura Citroen Xsara in loro uso.

Gli accertamenti effettuati nella banca dati  in uso alle Forze di Polizia hanno fatto emergere i numerosi precedenti di Polizia a carico delle tre persone per reati specifici a loro carico, pertanto i poliziotti approfondivano l’attività di polizia giudiziaria.

Tale attività permetteva di rinvenire, all’interno della borsa  della donna che aveva tentato  di vedere , all’interno di un orsacchiotto ,  la moneta d’oro falsa, altre tre monete identiche custodite ognuna in una custodia trasparente.

All’interno della borsa dell’ altra donna, invece, venivano rinvenuti dei monili in oro racchiusi in un fazzoletto bianco e precisamente un paio di orecchini, ed una catena in oro giallo; sulla provenienza dei suddetti beni, nessuna delle tre persone controllate riusciva a dare contezza

All’interno del bagagliaio dell’autovettura veniva rinvenuto e sottoposto a sequestro una tenaglia, mentre sul sedile dell’auto vi era un orsacchiotto di colore bianco con all’interno numero 9 monete austriache presumibilmente false.

L’attività si è conclusa con la denuncia delle persone  controllate e con il sequestro degli oggetti trovati in loro possesso.

 

 

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

VENEZIA : Attacco all’Assessore Elena Donazzan sui social network con minacce di morte e offese per avere aderito alla campagna #STOPUTEROINAFFITTO .

L’Assessore Regionale del Veneto Elena Donazzan commenta così gli attacchi di cui è stata vittima ...

Rispondi