Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / PADOVA: Presentata stamattina ” Street Geography . Disegnare la citta’ per un futuro sostenibile ” Iniziativa dell’Universita’ con l’Ufficio progetto Giovani

PADOVA: Presentata stamattina ” Street Geography . Disegnare la citta’ per un futuro sostenibile ” Iniziativa dell’Universita’ con l’Ufficio progetto Giovani

“Street geography. Disegnare città per un futuro sostenibile” nasce dalla collaborazione
tra alcuni geografi dal Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità (DiSSGeA)
dell’Università di Padova e l’Ufficio Progetto Giovani – Settore Gabinetto del Sindaco del Comune
di Padova per incoraggiare il dialogo tra ricerca scientifica, arte contemporanea e cittadinanza,
a partire da una visione pubblica del sapere e un’idea di città condivisa e sostenibile.
“Street geography” è una riflessione attiva su temi geografici di grande attualità. La
condivisione di un’esperienza creativa tra coppie composte da geografi e artisti (Giada Peterle-
Fabio Roncato, Tania Rossetto-Mónica Bellido Mora, Mauro Varotto-Caterina Rossato) permette
all’arte di farsi linguaggio di mediazione, sollecitazione e coinvolgimento in una riflessione centrata
su tre temi: “quartieri” per Fabio Roncato e il quartiere Arcella, “mobilità” per Mònica Bellido
Mora e la Stazione FS, “vie d’acqua” per Caterina Rossato e l’area del Bassanello.
Il lavoro degli artisti è stato accompagnato dalle curatrici dell’Ufficio Progetto Giovani del
Comune di Padova (Stefania Schiavon e Caterina Benvegnù), che attraverso questa collaborazione
conferma l’azione strategica di sostegno, promozione e supporto alla ricerca di artisti emergenti
nazionali. Ciascun artista è stato inoltre affiancato dalle riflessioni di un geografo per restituire il
racconto di tre aree diverse: il quartiere Arcella, la Stazione FS e il Lungargine Scaricatore sono
stati così individuati come nodi spaziali a partire dai quali condurre un ragionamento su scale
diverse, che interroghi la nostra esperienza dello spazio urbano così come il significato che
attribuiamo agli spazi della quotidianità.
“Quartieri”, “Mobilità” e “Vie d’acqua” non sono solo concetti geografici di rinnovata
attualità, utili a comprendere le dinamiche locali e globali che animano gli spazi urbani
contemporanei. Sono anche le parole-chiave attorno a cui gli artisti invitati hanno realizzato le tre
installazioni site-specific una mostra diffusa che percorre la città da Nord a Sud, lungo la
direttrice del tram.
Partire dalla dimensione locale permette non soltanto un’ulteriore riflessione sullo spazio
urbano che abitiamo quotidianamente, ma suggerisce anche connessioni su scala globale, capaci di
legare la città di Padova ad altri spazi urbani. I lavori degli artisti si sono spontaneamente
raccolti attorno al concetto di distanza, indagato attraverso sfumature e prospettive differenti, che
interrogano i modi dell’abitare e della convivenza, i significati delle trasformazioni urbane, il senso
dei movimenti e delle relazioni degli abitanti negli spazi urbani.
Padova, grazie a questo progetto, si muove in una direzione che già altre grandi citt
internazionali stanno percorrendo: promuove l’arte contemporanea in una mostra urbana diffusa, e
attraverso i lavori di giovani artisti attiva una serie di riflessioni importanti che riguardano il
territorio, la comunità, e le loro reciproche relazioni

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

PADOVA : IN PIAZZA MAZZINI PIZZICATI SPACCIATORE E ACQUIRENTE CON 13 GRAMMI DI HASHISH E UN GRAMMO DI EROINA . DENUNCIATI

Una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Padova, che operava in ...

Rispondi