PADOVA : PROTESTA DI CITTADINI E COMMERCIANTI SULLA NUOVA VIABILITA’ DI CORSO MILANO

Si sono ritrovati in circa duecento, tra commercianti, residenti e facenti parte di diversi comitati, come i “No rotaie” quest’oggi sul Liston per manifestare contro la nuova viabilità in corso Milano. Quello che chiedono più di tutto sono più posti auto alla Prandina: L’attacco è diretto al vice sindaco Arturo Lorenzoni, che ha anche la delega sulla mobilità.„Presenti infatti la candidata alle europee per la la Lega, Paola Ghidoni, i consiglieri di Libero Arbitrio, Vanda Pellizzari della Lista Bitonci insieme al leghista Alain Luciani e ad Eleonora Mosco del gruppo misto.
Dal canto suo il vice sindaco, Arturo Lorenzoni, in mattinata colloquiando con i giornalisti ha espresso sorpresa per questo tipo di iniziativa: «Tra Prandina e via Codalunga ci sono di fatto circa 250 parcheggi in più. Che prima non c’erano. Parcheggiare alla Prandina per chi deve raggiungere Corso Milano o il centro è una ottima soluzione, di cui beneficiano anche i commercianti di quelle stesse vie perché c’è molto più flusso di persone». Anche il tram è in discussione: «E’ dal 2004 che si parla del tram, stupisce che c’è chi se ne sia accorto solo oggi». Si discute anche sulla opportunità di due piste ciclabili: «Sono stati i tecnici a farci ragionare su questa soluzione e a farci capire quanto sia più utile organizzata in questo modo. In corso Milano i lavori sono ancora in corso e non capisco come si possa essere contro una cosa che nessuno ha ancora visto ultimata».“