Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PADOVA : RIENTRO DEI “CERVELLI IN FUGA” , OGGI A PADOVA ” INN VENETO ” – Una community di talenti per il Veneto del 2030

PADOVA : RIENTRO DEI “CERVELLI IN FUGA” , OGGI A PADOVA ” INN VENETO ” – Una community di talenti per il Veneto del 2030

Il primo passo di  “INN Veneto” questa mattina a Padova;  l’iniziativa per lo sviluppo di progetti di innovazione sociale e culturale promossa dalla Regione VENETO  e finanziata dal Fondo sociale europeo,  con il primo kickoff meeting di lancio,  in Strada Prima 12 a Padova salutato con un plauso anche dall’Assessore  Regionale ELENA DONAZZAN.

Grazie a un budget di tre milioni di euro e alle caratteristiche particolarmente innovative di un network formato da 14 progetti che saranno presentati in sei città  venete con eventi dedicati, l’iniziativa si pone l’obiettivo di fare del Veneto un punto di incontro di scienziati, artisti, ricercatori, startupper, professionalità altamente qualificate, provenienti da tutto il mondo, favorendo la nascita di poli di attrazione permanenti e la creazione di nuovi posti di lavoro.

L’odierna giornata di incontri e di scambio  permetterà non solo di conoscere nel dettaglio i progetti, ma anche di scambiare informazioni e idee tra i partecipanti, divisi in gruppi tematici: social economy, circular economy, IoT, innovazione rurale.

Appuntamento già fissato per   sabato 24 novembre , a partire dalle ore 9, a Verona, negli spazi di 311 in Lungadige Galtarossa per la tappa scaligera. Sempre lo stesso giorno, ma alle ore 20.30, ci si sposta al Centro culturale di Quero, in via Nazionale 17/a, in provincia di Belluno.

Il 28 novembre altro kickoff, questa volta a Montebelluna, in provincia di Treviso, nella sede di Infinite Area di via San Gaetano 113.

Si passa a dicembre, e precisamente al giorno 5, con l’evento alle ore 9 nella sede di H-Farm a Roncade. In contemporanea si svolgerà un altro evento di lancio a Schio, presso il Lanificio Conte di via Pasubio, mentre la sera ci si sposterà al Teatro Civico.

Il 6 dicembre si torna a Padova, questa volta nella sede di Paradigma Hub in viale dell’Industria e il giorno successivo (7 dicembre) di nuovo a Belluno.

L’11 dicembre appuntamento mattutino alla Fondazione Benetton, a Treviso, mentre nel pomeriggio, sempre nella stessa città, presso l’ex fabbrica Pagnossin.

Il 12 dicembre terzo appuntamento patavino presso la sede dello Spazio Uquido di via Garigliano 52.

Tappe finali poi nel veneziano nei giorni 13 e 14 dicembre con eventi che si terranno alla Fabbrica H3 (ex Herion), alla Giudecca, poi allo IUAV e alla sede di Ca’Foscari.

I progetti che verranno presentati nei 14 eventi territoriali ricadono in vari ambiti: dal manifatturiero alla generazione creativa; dall’arte, alla cultura, spaziando per la musica, l’audiovisivo e il design. Grande enfasi poi all’innovazione tecnologica e all’economia cosiddetta circolare. E ancora IoT, Sharing Economy, innovazione sociale, soft skills e residenze per artisti.

Tutti gli appuntamenti hanno lo scopo di presentare progetti aperti a chiunque desideri contribuire alla crescita e a miglioramento degli stessi: gli hackathon e i percorsi di innovazione sono destinati a lavoratori e/o imprenditori, laureati, ma anche figure di eccellenza in diversi campi, non solo tecnologici, ma anche artistici, creativi e culturali. INN Veneto è destinato anche a professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o che, impegnate fuori dai confini nazionali o regionali, intendano realizzare periodi di lavoro in Veneto. Gli eventi di lancio sono rivolti in particolare a start up innovative, fondazioni, enti museali, associazioni culturali e chiunque sia coinvolto nei processi di innovazione, a 360 gradi. Una volta terminato il tour di presentazione, i progetti avranno un periodo di incubazione e sviluppo di un anno, al termine del quale saranno presentati i risultati ottenuti sui singoli territori.

Il BANDO: con questo bando si è voluto dare un segnale di inversione rispetto al fenomeno della ‘fuga’ all’estero di cervelli (studenti e laureati) che ogni anno fa perdere all’Italia 14 mld di Pil (fonte Confindustria).

Il bando, con i 3 milioni di euro messi a disposizione, ha finanziato 14 progetti relativi a 3 diverse Linee progettuali:

3 progetti afferiscono alla linea “Brain exchange per la crescita del territorio” che ha la finalità sostenere processi di innovazione sociale attraverso il ricorso a figure altamente qualificate che, con le competenze acquisite dopo un periodo di permanenza all’estero, possono contribuire allo sviluppo dell’intero sistema socio-economico regionale.

5 progetti fanno parte della linea “Idee per il Veneto” che intende sostenere la competitività del territorio regionale favorendo processi di contaminazione da parte di start-up innovative.

6 proposte progettuali appartengono alla linea “Eccellenze arti e mestieri” che ha la finalità di realizzare progetti a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del Veneto, attraverso la creazione di reti che possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, al tempo libero, all’inclusione sociale.

I progetti prevedono il finanziamento di 55 borse di rientro (per un importo pari a € 656.700) che hanno lo scopo di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o intendono realizzare periodi di lavoro in Veneto.

Per sostenere l’attività dei “cervelli” in rientro sono state finanziate 30 borse di animazione territoriale (per un importo pari a € 114.000) con lo scopo di rafforzare, attraverso il coinvolgimento di specifiche figure professionali, il networking tra professionisti/operatori di diversi ambiti (culturali, creativi, informatici, tecnici, ecc.) attivi all’estero e professionisti/operatori operanti in Veneto.

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

PADOVA: IN POCHI GIORNI RACCOLTE 700 FIRME CONTRO LA FATTURAZIONE ELETTRONICA COME E’ STATA PROPOSTA DALL’ATTUALE GOVERNO .

In pochi giorni i circoli cittadini  di Fratelli d’Italia di Padova hanno già raccolto oltre ...

Rispondi