Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PADOVA : SERRATI i CONTROLLI DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI

PADOVA : SERRATI i CONTROLLI DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI

Da mezzanotte alle 6 di questa mattina , i Carabinieri della Compagnia di Padova sono stati impegnati nello svolgimento di un pianificato controllo coordinato della città, allo scopo di prevenire e, se del caso, reprimere i reati contro il patrimonio, contrastare la diffusione delle droghe in genere e lo sfruttamento della prostituzione. Impiegati  7 automezzi, con 16 militari  con l’obiettivo di migliorare l’efficacia del servizio.

Sono stati effettuati dei controlli alla circolazione stradale che hanno consentito di identificare 53 persone e verificare 28 autoveicoli elevando alcune sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada. Arrestato ALLAGUI Fredj Ben Mohamed, tunisino, 45enne,  domiciliato a Padova, che da una verifica alla banca dati delle Forze di Polizia è risultato destinatario di un’ordine di carcerazione emesso  dalla Procura di Padova. Lo straniero deve, infatti, scontare la pena definitiva di 7 mesi e 28 giorni di reclusione in ordine a reati in materia di stupefacenti commessi in città  nel febbraio scorso . Per tale motivo, il nord africano è stato accompagnato alla Casa Circondariale di Padova.

Sono stati, infine, destinatari di una sanzione amministrativa pari a 10 mila Euro ciascuno, un 42enne di Resana (TV) e una ragazza 24enne, di nazionalità romena, che, durante i controlli antiprostituzione sono stati trovati nudi nella vettura dell’uomo, all’interno del parcheggio del cimitero maggiore cittadino. La sanzione deriva dalla depenalizzazione del reato di “atti osceni in luogo pubblico”, che consente di evitare il giudizio davanti all’Autorità Giudiziaria pagando la salata sanzione amministrativa indicata.

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

VENETO : ELOGI DEL PRESIDENTE DEL VENETO LUCA ZAIA A FEDERICA PELLEGRINI PER LA SUA 50.a MEDAGLIA INTERNAZIONALE

“Ti siamo immensamente grati per tutte le emozioni e le gioie che ci hai regalato ...

Un commento

  1. Suggerisco in tal caso di fare ricorso in merito, chiedendo la sanzione di €103,00 per atti osceni colposi ed in alternativa il minimo edittale di quelli dolosi di €5000,00 (art. 527 Codice Penale).

Rispondi