Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / Padova:L’assessore Andrea Micalizzi, inizieranno a breve gli interventi ai ponti “usurati dal tempo” in citta’.

Padova:L’assessore Andrea Micalizzi, inizieranno a breve gli interventi ai ponti “usurati dal tempo” in citta’.

L’assessore ai lavori pubblici Andrea Micalizzi, fa il punto sulla situazione dei ponti padovani, dopo il tragico evento di Genova. La situazione delle infrastrutture padovane non desta particolari preoccupazioni, con ponti e cavalcavia che sono oggetto di un continuo ed attento monitoraggio.

“Appena insediati non abbiamo sottovalutato il tema della sicurezza delle nostre infrastrutture e per questo da subito abbiamo avviato una verifica e stanziato apposite risorse – spiega l’assessore Andrea Micalizzi – Grazie a quest’attenzione e a questa indagine ora conosciamo la situazione e oggi abbiamo già i progetti per gli interventi più urgenti, ma non solo: siamo già in grado di finanziarli con il bilancio 2018 che è il primo bilancio organizzato dall’amministrazione Giordani.

La condizione dei ponti a Padova non deve alimentare preoccupazioni e le situazioni che vanno tenute sotto attento controllo sono i ponti della tangenziale su via Vigonovese e Bellisario, e il ponte Paleocapa, sull’omonima riviera.

Con il prossimo assestamento di bilancio siamo già pronti per stanziare 1 milione per la manutenzione del ponte che scavalca via Vigonovese, mentre per il 2019 ci occuperemo di quello successivo che scavalca via Bellisario. Anche qui serve un altro milione. La manutenzione del ponte Paleocapa costa invece 700.000 euro e anche per questo interverremo.

È di questi giorni infine l’accordo con Ferrovie che mette a disposizione un altro milione per sistemare il cavalcavia Borgomagno. Sono cifre importanti che danno l’idea del peso che le manutenzioni hanno nella gestione della cosa pubblica ed è per questo che i Comuni non possono essere lasciati soli con le proprie risorse e che serve sempre la massima attenzione.

Ci siamo mossi quindi prima che i fatti di Genova sollevassero, giustamente, il tema dal punto di vista mediatico e per questo siamo già nelle condizioni di intervenire nei punti di maggiore difficoltà.

Una considerazione più generale ma che ritengo importante. Serve con urgenza un cambio di mentalità e una strategia su due piani: costanza nelle manutenzioni e nuove infrastrutture.

Le nuove infrastrutture sono fondamentali: non possiamo pensare che le città crescono, aumentano gli spostamenti delle persone, lo scambio di merci e le infrastrutture sulle quali ci si muove restano quelle pensate e realizzate 70 anni fa.

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

PIOMBINO DESE (PD): I CARABINIERI RESTITUISCONO IL PORTAFOGLIO SMARRITO CON 700 EURO AL LEGITTIMO PROPRIETARIO

Nei giorni scorsi i Carabinieri  di Piombino Dese (PD) hanno restituito ad un pensionato la ...

Rispondi