Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / PADOVA : Mercoledì 1 agosto con visita a Palazzo della Ragione, uno degli otto siti della Padova Urbs picta candidata UNESCO

PADOVA : Mercoledì 1 agosto con visita a Palazzo della Ragione, uno degli otto siti della Padova Urbs picta candidata UNESCO

La XXXII edizione dei Notturni d’Arte, prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova continua con l’appuntamento di mercoledì 1 agosto alle ore 20.30 a Palazzo della Ragione (ingresso da piazza delle Erbe), dove saranno proposte visite guidate al Salone e alla mostra di Gaetano Pesce “Il Tempo multidisciplinare” qui ospitata, la più grande retrospettiva mai dedicatagli.

La rassegna Notturni d’Arte quest’anno porta il pubblico alla scoperta della Padova Urbs picta (città dipinta), candidata alla Lista del Patrimonio dell’Umanità con l’eccezionale gruppo di affreschi del ‘300, ancor oggi visibili in otto edifici: Cappella degli Scrovegni, Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, Palazzo della Ragione, Battistero della Cattedrale, Cappella della Reggia Carrarese, Basilica del Santo, Oratorio di San Giorgio, Oratorio di San Michele.

Il Palazzo della Ragione conserva il ciclo più ampio per superficie dipinta e il più articolato tra le sedi della candidatura. I dipinti oggi ammirabili riprendono soggetti astrologici complessi collegati al tema della giustizia divina e terrena, che si amministrava in quella sede, secondo l’impostazione originaria del ciclo realizzato da Giotto tra 1315 e 1317, purtroppo perduto durante l’incendio del 1420. La decorazione venne richiesta al grande pittore toscano dal Comune di Padova.

Si tratta di un enorme ciclo di astrologia giudiziaria, dove è descritta l’influenza dei pianeti sulla vita e sulle contese degli uomini. Ha uno sviluppo orizzontale di oltre 200 metri ed è diviso in due zone. La parte superiore si compone di 333 scene, divise in tre fasce di 111 riquadri nei quali si crea una corrispondenza tra segni zodiacali, mesi, mestieri e caratteri umani a seconda degli ascendenti nello zodiaco; la zona inferiore, meno compatta iconograficamente, conserva alcune parti trecentesche ed è probabilmente da leggersi in funzione della destinazione d’uso degli ambienti in cui la sala era divisa. Tra gli affreschi più antichi che si conservano: il cosiddetto Processo a Pietro d’Abano, attribuito a Jacopo da Verona, di notevole interesse perché l’imputato pare essere proprio quel medico e astrologo che definì il programma iconografico del Palazzo della Ragione e le Virtù ricondotte a Giusto de’ Menabuoi.

A Palazzo della Ragione il pubblico potrà ripercorrere 60 anni di carriera di uno dei più grandi designer al mondo, Gaetano Pesce, nella mostra Il tempo multidisciplinare, promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova.

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

PORTOGRUARO : CAMION TRASPORTO MOBILI SI INCENDIA IN AUTOSTRADA ,NESSUN FERITO .

Oggi pomeriggio i vigili del fuoco sono intervenuti nel tratto dello svincolo autostradale tra l’autostrada ...

Rispondi