Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / PICCOLO FESTIVAL: domani sera incontro con il cast del Barbiere al MUSEO SCHMIDL

PICCOLO FESTIVAL: domani sera incontro con il cast del Barbiere al MUSEO SCHMIDL

Martedi’ 5 luglio il museo teatrale Schmidl di Trieste aprirà straordinariamente alle 21 per incontrare il cast al completo de Il Barbiere di Siviglia che andrà in scena giovedì 7 luglio alle 20.30 al Castello di San Giusto.

La prima del Barbiere di Piccolo Festival a Udine è stata un successo, ha tenuto testa ai numerosi eventi cittadini della Notte Bianca e soprattutto alla partita Italia-Germania Le previsioni meteo troppo incerte hanno infatti convinto la direzione e la regia a spostare lo spettacolo da Villa Manin da Passariano al teatro di Udine.

Il Barbiere diretto da Davide Garattini ha convinto e divertito il pubblico grazie ad una regia contemporanea, dinamica e giocosa e all’ottimo cast con Gabriele Nani (Figaro),Leyla Martinucci (Rosina) e Gianluca Bocchino (Conte D’Almaviva) per citare i tre interpreti principali.

Inedita e riuscitissima anche la scenografia che ha ambientato la celebre opera di Rossini tra le casse verdi di plastica tipiche dei mercati ortofrutticoli. Merito del consolidato team creativo di Garattini: Paolo Vitale per le scenografie e le luci, Giada Masi per i costumi e Anna Aiello come assistente alla regia.

A duecento anni dalla sua prima rappresentazione, il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina di Roma, Il barbiere di Siviglia èun’opera in due atti su libretto di Cesare Sterbini tratto dalla commedia omonima di Beaumarchais. Il titolo originale dell’opera era Almaviva, o sia l’inutile precauzione.

“I cantanti devono essere anche attori, o meglio, soprattutto attori. – spiega Garattini –Devono far vivere i personaggi del Barbiere di Sivigliaessere caratteri intraprendenti,muoversi con disinvoltura oltre che cantare. Il nostro allestimento sarà in chiave moderna, senza sensazionalismi.”

E’ un “Barbiere di Siviglia” ambientato ai giorni nostri, con i tic e le manie di oggi tipiche degli italiani  e degli spagnoli, grandi popoli della civiltà mediterranea, Rosina la protagonista femminile, è una donna volitiva, una proprietaria di campi in cui si coltivano frutta e verdura e il suo tutore, il Dottor Bartolo, le fa da commercialista prima di puntare al matrimonio.

“In realtà – spiega il regista – ho scelto di avere in scena frutta e verdura perché sono il marchio di fabbrica, la parte più sana della nostra agricoltura, e parlo, anche in questo caso, della civiltà mediterranea che accomuna anche economicamente la Spagna dell’originale di Beaumarchais e Rossini e l’Italia del nostro spettacolo. Nella fattispecie frutta e verdura saranno i nostri oggetti della scena più o meno nuda che sarà popolata di cassette.”.

L’Orchestra di Padova e del Veneto è diretta da Federico Santi mentre il coro, diretto dal maestro Federico Lepre, è formato grazie adUSCI FVG, l’unione delle società corali del Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione speciale del Coro Tourdion.

 

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : Incendio al campo nomadi, la roulotte invasa dal fumo. Occupanti intossicati

Poteva andare peggio in via Sicco Polenton, tra via Bembo e lungargine Ziani, zona Ponte ...

Rispondi