Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / PIOMBINO DESE (PD): I CARABINIERI RESTITUISCONO IL PORTAFOGLIO SMARRITO CON 700 EURO AL LEGITTIMO PROPRIETARIO

PIOMBINO DESE (PD): I CARABINIERI RESTITUISCONO IL PORTAFOGLIO SMARRITO CON 700 EURO AL LEGITTIMO PROPRIETARIO

Nei giorni scorsi i Carabinieri  di Piombino Dese (PD) hanno restituito ad un pensionato la somma di 700 Euro che lo stesso aveva smarrito alla fine dello scorso mese di giugno.

Il rinvenimento, avvenuto all’epoca da parte di F.T. di Caerano San Marco (TV) all’interno dell’ufficio postale di Piombino Dese, era stato pubblicato sul social network “Facebook”, il 27 giugno e giorni seguenti. Successivamente, non avendo F.T. avuto riscontri, aveva consegnato l’intera somma ai Carabinieri di quel Comando Stazione.

Per individuare il  proprietario sono stati svolti mirati accertamenti presso gli istituti bancari del luogo per verificare chi avesse prelevato, in quella data o il giorno precedente, del denaro per importi simili o superiori, interpellando le persone interessate senza ottenere alcun risultato.

Recentemente il felice epilogo della vicenda con l’individuazione del  legittimo proprietario, grazie alle indicazioni di un commerciante di Piombino Dese, al quale, all’epoca, il soggetto interessato dallo smarrimento del denaro si era confidato con lui .

Il cliente occasionale, nel ripassare da quel commerciante, veniva informato che il denaro era stato rinvenuto invitandolo a recarsi negli uffici della Caserma dei Carabinieri di Piombino Dese che, di li a qualche giorno, avrebbero consegnato il denaro al Sindaco per procedere alla pubblicazione del rinvenimento sull’albo pretorio a norma dell’art. 927 e seguenti del Codice Civile.

L’interessato, V. F., pensionato 63enne di Fossalta di Trebaseleghe (PD), ha cosi potuto ottenere la restituzione del denaro previa presentazione della documentazione che ne attestavano il prelievo nella data in cui era stato smarrito.

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

prova INSERIMENTO VIDEO

Rispondi