Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PORDENONE – CONTROLLI SULLE STRADE, DIVERSE LE IRREGOLARITA’

PORDENONE – CONTROLLI SULLE STRADE, DIVERSE LE IRREGOLARITA’

Da circa 2 settimane, il Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pordenone, oltre

alle normali attività di prevenzione e pronto intervento, ha intensificato i controlli di soggetti

ed autoveicoli in transito lungo le principali arterie di comunicazione del territorio, quali SS13 –

SR251. Particolare attenzione è stata rivolta ai veicoli e furgoni con targa straniera, in particolare

originari dell’Est Europa il cui passaggio nella nostra area geografica è intenso, per rintracciare

persone di interesse operativo, merce di dubbia provenienza o documenti falsi.

Nel corso dei servizi, sia notturni che durante la giornata sono stati impiegati equipaggi

specificatamente formati, dotati di strumenti e supporti necessari ai particolari controlli (lampada

di wood – programmi per il confronto e controllo documenti), che hanno controllato 55 veicoli

con targa straniera, 68 soggetti, rilevando diverse violazioni al C.d.S. (norme comportamentali,

violazioni a disposizioni relative al versamento di targhe conseguenti alla radiazione di veicoli

destinati all’estero, ecc).

In particolare :

– un furgone FIAT DUCATO, con targa bulgara, è risultato avere documenti di revisione

– un furgone MERCEDES, con targa polacca, è stato sottoposto a sequestro amministrativo

– Nel primo pomeriggio di ieri 3 marzo, un furgone, con targa polacca, è stato fermato

falsi, l’irregolarità è emersa grazie agli accurati controlli documentali e telematici. I

documenti sono stati sequestrati penalmente mentre il mezzo sottoposto a sequestro

amministrativo perché non regolarmente assicurato;

perché il conducente, dopo aver violato alcune norme del CdS, non ha provveduto al

pagamento della sanzione sul posto, come previsto per i cittadini stranieri;

in Pordenone, viale Venezia e dal controllo è emerso che il conducente R.L.K, 29

anni, risultava destinatario di un ordine di cattura, emesso dal tribunale di Pavia, per

l’espiazione della pena di mesi 4 di reclusione e euro 300,00 di multa per un furto

perpetrato nell’anno 2012 a Pavia. Il soggetto,

associato presso la locale casa circondariale.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME :I CARABINIERI ARRESTANO ALTRI DUE ALBANESI STRONCANDO UN TRAFFICO DI COCAINA PURA ALL’85% GESTITO DA UN’ASSOCIAZIONE A DELINQUERE COMPOSTA DA 6 PERSONE .

Salgono a 6 persone , con i 2 effettuati nella mattinata odierna, gli  arrestati  dai ...

Rispondi