A Pordenone novità Carta d’argento

Abolizione dell’obbligo di presentare l’ISEE per i partecipanti ai corsi di ginnastica over 65, due mesi di corsi nell’edizione primaverile e altri due mesi in quella autunnale, possibilità di frequentare la piscina comunale due volte alla settimana, ingresso gratuito in alcune strutture sportive e culturali della città, sono queste la novità del rinnovato progetto “Colora il tuo tempo”, dedicato agli ultresassantacinquenni titolari della “Carta d’Argento” residenti in città.
Lo ha deciso la giunta comunale retta dal sindaco Alessandro Ciriani nel corso della seduta di giovedì 14 luglio, annullando le disposizioni del precedente esecutivo. Infatti il reddito ha condizionato l’accesso agevolato ai corsi di ginnastica dolce e negli ultimi tempi la partecipazione degli ultresassantacinquenni si era ridotta proprio in funzione dell’accertamento discriminatorio del reddito.
«La salute non si misura con il contenuto del portafoglio» commenta l’assessore alle politiche sociale Eligio Grizzo. «Per questa fascia di popolazione vogliamo privilegiare la salute in quanto tale, poiché è dimostrata la stretta correlazione tra inattività fisica ed alcune patologie croniche degli anziani, patologie che hanno pesanti ripercussioni sociali ed economiche. L’esercizio fisico e una corretta alimentazione sono importanti fattori che determinano lo stato di salute, per cui queste nuove decisioni sono orientate a perseguire l’equilibrio psicofisico dei nostri cittadini over 65. Prevenire le malattie croniche porta vantaggi sia alle persone che al Sistema Sanitario Regionale, riducendo ospedalizzazioni e uso di farmaci. Agevolare i momenti di aggregazione è anche una terapia valida contro il malumore e la depressione».
Per sostenere compitamente questa nuova impostazione inoltre, le associazioni sportive che gestiscono palestre comunali organizzeranno corsi di ginnastica espressamente dedicati agli ultrasessantacinquenni all’interno delle singole convezioni sportive. Inoltre per i 12 ingressi al cinema non sarà richiesta la certificazione ISEE.