Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PORTOGRUARO – IL SINDACO CHIEDE L’ INCONTRO A RFI

PORTOGRUARO – IL SINDACO CHIEDE L’ INCONTRO A RFI

Il Sindaco di Portogruaro, Antonio Bertoncello, ha scritto alla sezione di Mestre di RFI per richiedere un incontro urgente per confrontarsi su alcune questioni importanti per la comunità: tempistica dei 4 sottopassi (2 di Summaga sulla ferrovia Portogruaro-Treviso, a servizio di via Noiare, e sulla linea Mestre – Trieste, a servizio sempre di via Noiare, e i 2 in via Ronchi e via Villastorta sulla linea ferrovia Venezia – Trieste), la realizzazione della nuova biglietteria in Stazione Ferroviaria, la realizzazione della barriere fonoassorbenti nei tratti previsti già dal 2000, la possibilità di una nuova viabilità ciclopedonale in via santa Elisabetta a Summaga e l’interramento dell’elettrodotto in zona San Nicolò. “Questi sono tutti temi che rispondono alle esigenze dei cittadini che mi chiedono risposte. – afferma il Sindaco Antonio Bertoncello – La stazione Ferroviaria dopo gli interventi sulla nuova SFMR è diventata una zona gradevole oltre che molto frequentata e al completamento della sistemazione manca proprio una riqualificazione dell’edificio di RFI adibito a biglietteria. Per quanto riguarda le barriere fonoassorbenti, nel 2000 ci era stato comunicato che nel biennio 2013-2014 si sarebbero realizzati la maggior parte degli interventi ricadenti nel territorio comunale riferiti al tratto ferroviario Mestre- Trieste, alla linea Treviso- Portogruaro e alla Stazione Ferroviaria. Adesso sembra che per i mancati trasferimenti dello Stato questi lavori non siano ancora stati programmati ed ho bisogno di chiarimenti in merito. Per quanto riguarda Summaga, oltre a chiedere le tempistiche di realizzazione dei sottopassi previsti – di cui quello di via Noiari abbiamo segnalato essere prioritario- , dopo alcuni incontri con la cittadinanza è emersa una difficoltà nella percorrenza del tratto interessato dai due passaggi a livello, pertanto valuteremo con RFI se possibile realizzare una nuova viabilità ciclopedonale con l’esecuzione dei sottopassi o, se possibile, anticiparla rispetto a quella data. Infine per quanto riguarda l’elettrodotto riprenderemo l’argomento relativo all’interramento rispetto cui a suo tempo c’era stata una possibile apertura, un intervento che ovviamente necessita di ingenti risorse e di un interessamento a livello sovraordinato.” “Il tema dell’elettrodotto di San Nicolò è sempre stato all’attenzione dell’Amministrazione – afferma l’assessore all’Ambiente Patrizia Daneluzzo – non solo tramite un continuo monitoraggio dei campi elettromagnetici, ma anche per i tavoli dedicati e i numerosi incontri che si sono tenuti con la cittadinanza.  Preciso ancora una volta che l’elettrodotto risulta essere non attivo, se non in alcune occasioni dell’anno per interventi manutentivi, in cui i valori sono comunque al di sotto della norma. Ciononostante si rende necessario individuare una soluzione definitiva. Per questo abbiamo richiesto a marzo all’Assessore Regionale Chisso se esiste la possibilità di avere un contributo per eseguire l’interramento, eventualmente recuperando anche il ribasso d’asta derivante dall’intervento di sottopassi a cui a livello verbale era già stata manifestata una disponibilità di massima. Ora occorre stringere i tempi e verificare se fosse possibile sottoscrivere un accordo fra Comune, Regione Veneto, RFI e privati, per risolvere definitivamente la situazione. ”

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi