Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / PORTOGRUARO: IL REPARTO DI CARDIOLOGIA DELL’OSPEDALE VERRA’ CHIUSO!

PORTOGRUARO: IL REPARTO DI CARDIOLOGIA DELL’OSPEDALE VERRA’ CHIUSO!

ORAMAI E’  CERTO IL 30 NOVEMBRE 2015  VERRANNO ELIMINATI 17 POSTI LETTO DEL REPARTO CARDIOLOGIA DI PORTOGRUARO  !

Perché ?  Perché lo prevedono le schede regionali. Perché la Regione Veneto e la Direzione dell’ULSS hanno deciso così.

Cosa resta di Cardiologia a Portogruaro? Solo le prestazioni ambulatoriali, in quanto anche la guardia cardiologica notturna e festiva  verrà sostituita solo da una reperibilità del medico a domicilio.

Ma come possono essere assicurati  livelli assistenziali ottimali in presenza di una chirurgia senza cardiologia?

Non possono essere pienamente assicurati perché in caso di criticità ed emergenze i pazienti ricoverati devono essere trasportati a San Donà di Piave,  lungo una strada trafficata e per un tragitto di 30 Km. Questo non può certo essere considerato  pronto intervento !

Le scelte dell’ULSS n.10  e della Regione sono illogiche. Non può esistere una chirurgia senza cardiologia, non può esistere un ospedale senza rianimazione o una terapia sub-intensiva.

E’  evidente che nel nostro territorio, in queste condizioni, non vengono  assicurati servizi adeguati ai cittadini.

L’ULSS 10 viene da sempre penalizzata, perché?

Il Veneto Orientale è un’area di confine, con un ambito turistico importantissimo eppure la spesa pro-capite sanitaria in questo territorio è una tra le più basse a livello regionale. La Regione sta  privilegiando le aree centrali regionali. Ciò non può essere accettato. Tanto più  che le “fughe”  verso il vicino Friuli Venezia Giulia stanno aumentando e “costano” notevolmente alla Regione Veneto.

La Regione Veneto deve colmare il divario dei livelli di spesa delle ULSS,

deve assicurare equità e parità di condizioni a tutti.

E’ in fase di discussione la riorganizzazione delle Ulss in Veneto, intanto però a Portogruaro Ostetricia e Ginecologia è ancora chiusa, il mantenimento di Pediatria non è ancora stato deliberato dalla Giunta Regionale, Cardiologia viene chiusa, l’Hospice è stato ridotto, la RSA non viene attivata,  la medicina integrata di fatto non esiste, i servizi territoriali vengono ridimensionati.

I tagli alla spesa socio-sanitaria non possono e non debbono creare rischi alla popolazione.

Bisogna pensare soprattutto alle persone più fragili, a chi ha difficoltà a muoversi, alle persone anziane, a chi deve sopportare oltre ai disagi delle malattie anche ulteriori costi e disagi per i trasporti, per i tempi di attesa,  per le percorrenze ecc.

CHIEDIAMO IL MANTENIMENTO DEL REPARTO CARDIOLOGIA  a PORTOGRUARO

CHIEDIAMO ALLA DIREZIONE DELL’ULSS N. 10 ed  alla REGIONE VENETO di definire un progetto generale e organico dell’organizzazione socio-sanitaria del nostro territorio.

CHIEDIAMO AL SINDACO DI PORTOGRUARO ED AI CONSIGLIERI REGIONALI  DI QUESTA  AREA  DI  AGIRE CONCRETAMENTE  PER ASSICURARE SERVIZI ADEGUATI AI CITTADINI  DEL VENETO ORIENTALE  !!!

 IL CIRCOLO PD DI PORTOGRUARO

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

BATTAGLIA TERME (PD) : AUTO VOLA NEL DIRUP OE 5 RAGAZZI FINISCONO ALL’OSPEDALE .

Una Ford C max  perde il controllo della strada e schizza fuoristrada carambolando per un ...

Rispondi