Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / DI PUNTO IN BIANCO TRASFORMA VIALE VENEZIA, quasi in 5.000 per il flash mob in total white

DI PUNTO IN BIANCO TRASFORMA VIALE VENEZIA, quasi in 5.000 per il flash mob in total white

E’ ancora un successo Di Punto in Bianco, il party spontaneo a iscrizione gratuita che da 5 anni rende Udine l’affascinante palcoscenico di una piece teatrale di cui i friulani, con la loro inventiva, sono protagonisti indiscussi.

I numeri quest’anno confermano il trend: l’evento ideato e curato da Emporio ADV ha portato quasi 5.000 persone in viale Venezia, la location – iimprevedibile e inusuale – scelta dopo Piazza San Giacomo, via Mercatovecchio, Piazza Duomo e via Aquileia.

Una scelta, quella di Viale Venezia, motivata sia per ragioni di capienza – visto il numero dei partecipanti – e di conseguenza per motivi di sicurezza, sia per garantire il massimo divertimento con spazi comodi e aree destinate all’afflusso e deflusso delle persone (l’isola centrale destinata alla dj e agli sponsor dell’evento). Ma l’agenzia Emporio ADV, che ha ideato e organizzato l’evento, ha voluto ancora una volta stupire tutti individuando questa volta una location particolare, con lo spirito di far passare un momento di condivisione e svago in un luogo davvero “impossibile da raggiungere” durante la quotidianità.

“L’evento si conferma come attrattivo per la città viste le partecipazioni sempre entusiastiche – commenta Alessandro Venanzi, Assessore alle Attività Produttive e al Turismo del Comune di Udine – e quello che ci è piaciuto di più è che consente di costruire spazi aggregativi in luoghi inusuali. Quest’anno ne abbiamo avuta la dimostrazione più eclatante: viale Venezia è diventato uno spettacolo a cielo aperto, molto diverso da quello che si vede tutti i giorni”.

Conferma entusiasta Enrico Accettola, presidente di Emporio ADV“: Abbiamo voluto fare una scelta d’impatto per far capire lo spirito di Di Punto in Bianco: invadere pacificamente e popolare con eleganza e garbo un’area della città che normalmente non viene utilizzata. Viale Venezia un tempo era luogo di ritrovo e passeggio. Secondo le nostre ricerche nessuno ha mai organizzato una cena se non un’associazione ciclistica moltissimi anni fa, una quarantina. Abbiamo voluto che il nostro “popolo” di affezionati si riappropriasse di un’area che vede pochi esseri umani e molto traffico. Siamo sicuri che anche il blocco della circolazione non ha causato troppi disagi. Inoltre era importante garantire la massima sicurezza, per la circolazione e per i nostri partecipanti. E nonostante gli scetticismi è stato un successo unico con tante persone che si sono aggiunte senza essere nemmeno iscritte”.

Ogni anno infatti l’entusiasmo e la partecipazione portano gli aficionados a impegnarsi nei preparativi anche per settimane. 580 i tavoli presenti per una media di 10 persone per tavolo ma si sono raggiunti anche i 50, con persone arrivate anche dall’estero, Austria, Germania e Brasile ad esempio, ma anche da province italiane lontane come Caltanissetta.  

Il capoluogo friulano ha visto un fiume bianco di persone arrivare prestissimo, già prima delle 18.00, in viale Venezia. Due i check point allestiti per garantire la facilità di afflusso all’area, uno all’altezza di piazzale Osoppo e l’altro vicino all’incrocio con Viale Firenze. Lo spazio ampio e la lunghezza della strada ha consentito ai festaioli di organizzare gli spazi al meglio scatenando la fantasia. 

Poco dopo le 20.30 il colpo d’occhio era davvero emozionante con una vasta distesa candida a illuminare il viale, difficile da riconoscere in questa vesta stupefacente.

Fra i partecipanti come sempre si è accesa una divertente competizione per il vestito e l’outfit più originale. A farla da padrone le tavole a banchetto imbandite con dettagli sofisticati, tulle, tovaglie di fiandra, candelabri e centrotavola con fiori freschi. Gabbie, lanterne, candele e decorazioni eleganti sono apparse pian piano lungo la via. Non sono mancati i dettagli shabby chic, anche agresti, a restituire un clima bucolico alla via a scorrimento veloce. Hanno colpito il pubblico anche le ambientazioni marine con in stile nordico con tanto di sdraio reti e ombrelloni. Per quel che riguarda l’outfit bandita la cravatta, spazio al papillon. Le ragazze si sono curate in maniera particolarmente sofisticata. Ma si sono visti anche pittori, orsi polari, costumi hawaiani con fiori e gonne di paglia (anche uomini), damerini dell’ottocento, angeli e farfalle. 

Come l’anno scorso a riscaldare gli animi la scatenata performance di Loira Linda, dj padovana protagonista nei migliori club d’Europa. La piazza è esplosa all’ora stabilita grazie al mare di stelle (tradizionalmente conosciute con il nome di “fusette”) che ha fatto brillare l’aria offrendo un istante di puro spettacolo.

E’ stato anche un Di Punto in Bianco solidale grazie alla presenza dei volontari del Comitato provinciale dell’Unicef di Udine che hanno raccolto fondi per il secondo anno consecutivo grazie alle Pigotte “in bianco”. Fondi che saranno devoluti in favore di progetti a sostegno dei bambini delle popolazioni colpite pochi giorni fa dal terremoto nell’Italia Centrale.

L’organizzazione ha anche appoggiato la raccolta fondi istituita dal Comune di Udine insieme a Credifriuli e ha chiesto alle migliaia di persone presenti ad essere solidali con le popolazioni del terremoto che stanno vivendo una tragedia così simile a quella che colpì il Friuli 40 anni fa. Il conto corrente a cui fare riferimento per le donazioni è questo: “Terremoto Italia Centrale” (Iban formato italiano IT 78 L 07085 12302 K01041001023 – Iban formato internazionale IT78 L070 8512 302K 0104 1001 023).

Le immagini più belle di Di Punto in Bianco 2015 saranno pubblicate sulla pagina facebook ufficiale dell’evento, che conta quasi 6.500 like, e sul sito internet www.dipuntoinbianco.udine.it.

La partecipazione alla manifestazione, che ha il Patrocinio del Comune di Udine, è gratuita dal primo anno grazie anche al supporto di sponsor quali Dipo, CDA, CDA Lounge Bar, Eurocar, Sereni Orizzonti, Euro & Promos, Curves, Glp, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Saita e UnipolSai Agenzia Udine Castello e dei technical supporter Italpol, H2Web, Out Escape Room, Grafitalia, KOKI, Mec 4 You, Piroblu, Cavò.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : NIGERIANO TENTA DI RAPINARE UN MONOPATTINO AD UN CONNAZIONALE E SI FERISCE. POI ARRESTATO

In via Valeri a Padova , due pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia ...

Rispondi