REGIONE VENETO CONTRIBUISCE CON 2,2 MLN ALLE SPESE DI 133 FAMIGLIE E DI 23 ENTI . “AIUTO CONCRETO “

Sono 133 le famiglie non abbienti in Veneto che stanno per ricevere fino a 10 mila euro di contributo regionale per le spese sostenute per migliorare l’efficienza energetica della propria casa e ridurre quindi il costo delle bollette. L’assessore regionale al Sociale Manuela Lanzarin rende noti gli esiti del bando regionale, il primo di questa legislatura, indetto a ottobre per aiutare famiglie povere e numerose ed enti pubblici assistenziali a fronteggiare il costo di energia elettrica e riscaldamento migliorando l’efficienza energetica di stabili e abitazioni. Le famiglie beneficiarie si concentrano in particolare nel Padovano (38) e nel Vicentino (39). Seguono a distanza Venezia (18), Verona (11), Belluno (15), Treviso (10) e Rovigo (2).

“La Regione Veneto – ricorda l’assessore – ha messo a disposizione 2,2 milioni di euro, divisi in due linee di finanziamento: una riservata alle famiglie (1,2 milioni) e l’altra agli enti pubblici che svolgono una funzione sociale, quindi in prevalenza Comuni e Ipab (1 milione di euro). Ringrazio i comuni per il lavoro di informazione e di ricognizione svolto. Le domande delle famiglie pervenute (224) sono state ben superiori alla capienza del fondo: pur rientrando  nei parametri di reddito e di intervento previsti, una novantina di domande sono rimaste escluse per carenza di fondi. Segno che il fabbisogno esiste e che la misura è stata apprezzata.