Ripescato il corpo di Alex Gerolin scomparso da Portogruaro

Un finale che nessuno voleva sentire.

Le speranze si stavano affievolendo ma l’unica cosa che contava era sapere che Alex potesse essere vivo.

Così purtroppo non è stato in quanto il corpo del 22enne è stato ripescato nella Laguna di Caorle in via Brussa poco prima delle ore 13:00 di oggi 15 aprile 2019.

Dolore ed incredulità per la famiglia i parenti e quanti lo conoscevano.

Una vita tolta al suo futuro troppo presto.

Proseguono le indagini e la ricostruzione dei fatti da parte delle forze dell’ordine per fare chiarezza su quanto accaduto anche se l’epilogo è ormai chiaro.

Alle 12.45, i vigili del fuoco hanno recuperato nella laguna di Caorle nelle vicinanze del ponte di via Brussa il corpo senza vita di Alex Gerolin.

Il corpo è stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Firenze, che hanno operato con un scanner sonar Didson.

Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori di Vicenza e messo disposizione dell’autorità giudiziaria per l’identificazione che corrispondeva purtroppo con il nome cognome e volto del giovane.