Rosazzo da Rosa XIII edizione 13 e 14 maggio 2017 Abbazia di Rosazzo (Manzano – Udine)

Abbazia di Rosazzo (Manzano/Udine). Aperitivi musicali, visite guidate tra le rose, incontri tematici con garden designer, scrittori e chef caratterizzeranno la XIII edizione di Rosazzo da Rosa, la manifestazione floreale dedicata alle rose e all’arte verde, che si terrà il 13 e 14 maggio, nella cornice millenaria dell’Abbazia di Rosazzo (Manzano/Udine).

L’evento, promosso dalla Fondazione Abbazia di Rosazzo, prevede un ricco programma di iniziative dedicate alle rose e al giardino per tutto il weekend.

Carlo Contesso, garden designer e scrittore, proporrà un interessante percorso dedicato alla rosa nella progettazione di un giardino.

Un approccio più filosofico alla natura e al verde, sarà portato dallo scrittore Duccio Demetrio, già professore ordinario di Filosofia dell’educazione e di Teorie e pratiche della narrazione, autore di diverse pubblicazioni, tra le quali “Di che giardino sei? Conoscersi attraverso un simbolo” e “Green autobiography. La natura è un racconto interiore”.

L’edizione 2017 propone inoltre due appuntamenti golosi, che valorizzano il binomio delle rose e delle erbe in cucina, con lo chef Max Noacco e la sweet blogger Manuela Contino.

A corollario dell’evento risuoneranno le melodie dell’arpa con Emanuela Battigelli abbinate ai vini dell’azienda Livio Felluga, che proporrà un percorso tra suono e tempo.

Da non perdere anche l’aperitivo letterario – musicalePetali di parole e note, con le letture espressive a cura di Vocidistorie, con le musiche del duo Forum Julii.

Il laboratorio creativo Rose sulla carta per adulti e bambini sarà tenuto dall’Associazione Noi dell’Arte.

Nel chiostro, come da tradizione, ci sarà la mostra mercato di rose con espositori di rose e di artigianato artistico. Mentre negli spazi espositivi dell’ex Tribunale ci sarà la mostra d’arte rosae, rosarum, rosis.

Per l’occasione sarà aperto al pubblico anche ilsentiero delle rose e per tutto il weekend floreale si potrà ammirare il roseto dell’Abbazia, formato da rose antiche e moderne, nel quale spiccano l’autoctona Rosa di Rosazzo e le rose dell’aiuola Fineschi, inserita nel progetto Floricultori custodi per la tutela di varietà rare.

Il programma completo sarà prossimamente disponibile sul sito www.abbaziadirosazzo.it