Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / Samuexpo, salone delle lavorazioni meccaniche, plastiche e subfornitura

Samuexpo, salone delle lavorazioni meccaniche, plastiche e subfornitura

SAMUEXPO è il nuovo marchio che accompagna e raccoglie le manifestazioni professionali di Pordenone Fiere e farà il suo debutto dal 3 al 6 febbraio 2016, quando si terranno in contemporanea nei padiglioni del quartiere fieristico pordenonese: SamuMetal, 18° Salone delle macchine e utensili per la lavorazione dei metalli, SamuPlast, 12° Salone delle lavorazioni plastiche e SubTech, 12° Salone della subfornitura metalmeccanica. Queste manifestazioni sono diventate ormai punto di riferimento nel panorama delle fiere professionali, un’importantissima occasione di incontro per stringere nuove e proficue relazioni di business tra i produttori di macchinari e tecnologie per l’industria manifatturiera e i loro clienti finali, distributori e buyer. L’evento è stato presentato oggi alla stampa nella sede di Lean Experience Factory di San Vito al Tagliamento, azienda modello per corsi di formazione manageriale e partner di Pordenone Fiere. I settori rappresentati all’interno di SamuMetal riguardano la lavorazione meccanica, taglio e deformazione della lamiera, utensileria, robotica ed automazione. 7 i padiglioni dedicati (dal n. 4 al n. 10) per una superficie totale di 18.000 mq che ospiteranno le maggiori imprese italiane ed internazionali con un ritorno in fiera dei grandi gruppi. SubTech, dedicato alla subfornitura metalmeccanica occuperà oltre 6.000 mq di area espositiva (pad. 3 e mezzo pad. 2) con oltre 100 aziende partecipanti in maniera autonoma o in aree organizzate dalle principali associazioni di categoria del Nordest. SamuPlast, giunto alla sua 12^ edizione, si è affermato come salone d’eccellenza per le tecnologie, macchine e materiali per la lavorazione della plastica, si rivolge ad operatori di aziende manifatturiere impegnate dei processi di ideazione, progettazione e produzione di componenti e prodotti finiti, 6.000 mq di area espositiva sono dedicati a questa manifestazione (pad. 1 e mezzo pad. 2). In totale quindi SamuExpo con i suoi 490 espositori direttamente presenti in rappresentanza di oltre 600 marchi occuperà 30.000 mq di area espositiva della Fiera di Pordenone; sono coinvolti tutti i 9 padiglioni in muratura e si è resa necessaria la realizzazione di una tecnostruttura, padiglione 10, per ospitare tutte le aziende presenti. “Un risultato che centra l’obiettivo che Pordenone Fiere si era data con questa manifestazione sul fronte degli espositori – il commento di Roberto Ongaro, presidente di Pordenone Fiere – e segna una crescita del 20% rispetto all’edizione 2014 che già aveva registrato un trend positivo”.“Sonopresenti in un numero maggiore rispetto alle scorse edizioni marchi di rilevanza internazionale provenienti da tutta Italia e da Germania, Svizzera, Spagna e Austria tanto che Pordenone Fiere ha chiesto la certificazione di “manifestazione internazionale” proprio per questo evento – ribadisce Pietro PiccinettiAD di Pordenone Fiere – diventerebbero così 4 le manifestazioni internazionali in calendario: Sicam, Coiltech, Happy Business to You e Samuexpo appunto, a dimostrazione di come l’internazionalizzazione sia il percorso strategico per Pordenone Fiere reduce dai successi della manifestazione Contract Italiano in Iran”. Sono 15.000 i visitatori attesi da tutto il Nord Italia e dagli stati confinanti del Centro-Est Europa, imprenditori e manager di aziende del comparto meccanico e plastico che cercano alla Fiera di Pordenone offerte e proposte per rinnovare o ampliare gli impianti della propria produzione, subfornitori per parti di prodotto finito, partner tecnologici e progettuali. Samuexpo è nel 2016 l’unica occasione di confronto per operatori dal cui business dipende l’andamento di interi comparti economici del made in Italy e proprio verso questo evento fieristico sono rivolti gli occhi delle categorie economiche coinvolte ma anche di territorio ed istituzioni che attendono proprio dalla Fiera di Pordenone importanti segnali di rilancio. Le premesse ci sono tutte: incremento degli espositori, presenza negli stand di macchine innovative di ultima generazione di passaggio alla Fiera prima di essere consegnate ai compratori, forte interesse da parte dei visitatori documentata dal successo della campagna on line che ha registrato in queste ultime settimane una copertura di oltre 50.000 utenti per i post su Facebook, 100.000 pagine consultate nel sito web da parte di visitatori provenienti principalmente dall’Italia (80%), ma anche da Germania, Stati Uniti, Slovenia, Francia, Regno Unito, Austria, Svizzera, Spagna, India e oltre 5.000 pre-registrazioni on line per entrare a Samuexpo molte anche dall’estero: nel 2014 i visitatori stranieri sono stati il 28% provenienti da 18 nazioni (Slovenia, Croazia, Austria, Germania soprattutto). Si respira un clima di forte ottimismo quindi in Fiera alla vigilia dell’apertura ufficiale mentre si stanno allestendo gli stand e attivando le macchine che saranno operative per 4 giorni durante i quali visitare la Fiera di Pordenone sarà come entrare in una grande fabbrica funzionante.
Tante le sinergie e le collaborazioni avviate da Pordenone Fiere per rendere ancora più ricca e l’offerta di questa edizione di Samuexpo: il Centro Regionale della Subfornitura del Friuli Venezia Giulia è il promotore di incontri B2B tra aziende italiane ed estere della subfornitura, si rinnova e si amplia la collaborazione con l’Unione Artigiani di Padova e Verona che ha scelto ancora una volta Subtech per presentare 30 aziende del comparto subfornitura metalmeccanica. Folta la rappresentanza di COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica, uno dei tessuti produttivi in cui più forte è il fermento in questo momento nella provincia di Pordenone, che sarà rappresentato a Subtech da 53 aziende produttrici di componenti e semilavorati, obiettivo della presenza di Comet è quello di promuovere l’aggregazione tra aziendesoprattutto soprattutto sul modello della rete d’impresa. Partner tecnico di Samuexpo e Direct Industry, il più importante portale mondiale nel settore delle aziende manifatturiere che ha collaborato alla promozione della manifestazione e ha organizzato in fiera incontri dedicati alla promozione sul web (Giovedì 4 febbraio ore 11 Sala Pad. 5). Una prestigiosa partnership tra Samuexpo, punto di incontro reale tra aziende, e la più completa fiera virtuale B2B del mondo. Confidi ha scelto Pordenone Fiere come partner strategico per promuovere il proprio servizio di ponte tra il mondo delle imprese e il sistema bancario. “Confidi realizzerà all’interno di Samuexpo un’attività di consulenza che ha lo scopo di presentare tutte le possibilità che il settore pubblico e il mercato mettendo a disposizione soprattutto delle piccole e medie aziende per accompagnare finanziariamente al meglio la propria attività – il commento di Roberto Cao presidente di Confidi”. Tra i partner di Samuexpo 2016 c’è anche Lean Experience Factory, scuola di formazione “esperienziale” dedicata a trasmettere in modo innovativo le conoscenze teoriche e pratiche su strumenti tecnici e organizzativi di Lean Management (gestione snella) per la competitività sia della produzione manifatturiera (Lean Production) ma anche nel comparto office. Nata nel 2011 in collaborazione con la società di consulenza McKinsey& Company al fine di migliorare la competitività del tessuto industriale e non solo del territorio, oggi questo società forma presso la propria sede di San Vito al Tagliamento manager di aziende provenienti da tutto il mondo e che operano in vari settori. ”Nei prossimi mesi sarà presentato il modello dell’Industry 4.0 in una reale ambiente produttivo al quale saranno applicate innovative procedure per rendere più efficienti importanti attività aziendali come ad esempio la sensorizzazione della linea produttiva, la tracciabilità dei lotti, il monitoraggio delle performance, la manutenzione preventiva – spiega Paolo Candotti direttore di Unindustria -. Un primo esempio di Digital Model Factory sarà presente in anteprima a Samuexpo proprio allo stand di LEF dove saranno riprodotti tre ambienti (uno non lean, uno lean e uno lean e digital) per comprenderne le differenze e allo stesso tempo dimostrare le potenzialità che questi strumenti (il lean e il digital) possono fornire alle aziende per incrementare la propria competitività”.Il padiglione 1 di Samuexpo, marchiato Samuplast, è completamente dedicato a Moretto, azienda leader nella produzione di macchinari e attrezzature per l’industria della lavorazione delle materie plastiche. Durante la manifestazione sarà presentato in anteprima mondiale il 1° Moretto Expotech: 1600 metri quadri allestiti per l’esposizione di 250 macchine ed applicazioni, sale incontri e isole produttive. “L’evento vuole attirare l’attenzione sul ruolo fondamentale delle materie plastiche diventate materia prima di inestimabile valore, proprio per le importanti applicazioni in campo medicale, nell’elettronica, nella conservazione dei cibi e anche nelle costruzioni – spiega Renato Moretto titolare dell’azienda – L’innovazione tecnologica del settore diventa quindi strategica per le salute e il miglioramento delle condizioni di vita di tutti”. All’interno dell’Auditorium Moretto sono in programma 20 workshop tematici dedicati alla formazione tecnica, case history, forum di discussione e scambio di esperienze con esperti del settore. In arrivo per questo evento 600 ospiti provenienti da tutto il mondo.
Ricco anche il programma degli incontri di Samuexpo tra i quali spicca quello organizzato da SA.BOR S.r.l. e OVERMACH S.p.A. e la collaborazione del Polo Tecnologico di Pordenone Sambor intitolato: “Stampanti 3D: produzione di parti finite!” L’evoluzione della stampa 3D dalla prototipazione alla produzione di parti finite ed attrezzature di settori Automotive, Aerospace e Design. Applicazioni Medicali: alcuni casi di successo” in programma venerdì 5 febbraio alle ore 15.15 nella sala del padiglione 5
La contemporanea presenza delle 3 manifestazioni Samumetal, Samuplast, Sutech dal 3 al 6 febbraio, accredita la Fiera di Pordenone come punto di riferimento tecnologico per il settore della meccanica e della plastica, un’occasione unica per le aziende dei settori coinvolti che qui possono incontrare nuovi potenziali partner e creare sinergie per la propria filiera. Accanto a SamuExpo, si sono schierate le istituzioni e le principali associazioni di categoria in rappresentanza dei soggetti economici del territorio a sostegno di questa manifestazione da cui tutti si attendono ottime occasioni di business.
SAMUEXPO, Fiera di Pordenone, 3-4-5-6 febbraio 2016. Orario: dalle 9.30 alle 19 tutti i giorni tranne il 6 febbraio dalle 9.30 alle 17.00. Ingresso gratuito con registrazione. www.samuexpo.com

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : AFFLUENZA RECORD PER LE VIE DEL CENTRO CITTA’

Un centro affollato come non si vedeva da molto tempo. Erano davvero tantissime le persone ...

Rispondi