Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / SAN DONA’ DI PIAVE – INCONTRO BASSO PIAVE, CERESER: «AVANTI CON L’UNIONE DEI COMUNI»

SAN DONA’ DI PIAVE – INCONTRO BASSO PIAVE, CERESER: «AVANTI CON L’UNIONE DEI COMUNI»

Un incontro tra i sindaci e i segretari comunali delle città del Basso Piave per concordare forme di collaborazione tra i vari comuni. Ne ha annunciato gli esiti il sindaco di San Donà Andrea Cereser al Consiglio Comunale sottolineando che «si sta andando avanti verso l’Unione dei Comuni e Polizia Locale e Protezione Civile potrebbero essere i settori da cui iniziare una collaborazione finalizzata a un miglioramento dei servizi». La dichiarazione del sindaco è arrivata a margine della discussione proprio sul nuovo regolamento della Protezione Civile, proposto dall’assessore Luigi Trevisiol. Tra i vari elementi è stata recepita la direttiva ministeriale che prevede, in caso di eventi rilevanti, la costituzione di un Centro operativo comunale di Protezione Civile. «È questo un organismo che può essere gestito in collaborazione tra più comuni – sottolinea Trevisiol – mentre lo spirito generale è che la Protezione Civile venga impiegata non più in un ruolo di generico volontariato, ma in situazioni più strutturate».

All’incontro hanno partecipato, oltre al sindaco Cereser, rappresentanti dei Comuni di Musile, Noventa, Fossalta, Eraclea, Meolo e Jesolo. «Crediamo molto in questo percorso e, per quanto magari sia la strada più ardua – aggiunge il sindaco di Eraclea Giorgio Talon – è l’unica per offrire maggiori servizi a costi minori. Non uguali, si badi bene, ma minori».

«Esperienze di gestioni associate di taluni servizi i nostri Comuni le hanno già, sia pur attraverso società esterne, si pensi ai rifiuti o all’acqua – aggiunge Alessandro Nardese, sindaco di Noventa di Piave – perciò vedo con favore forme di collaborazione anche su altri settori, a partire dalla Protezione Civile per la quale già esiste un distretto».

«Partiamo in piccolo sperando di arrivare in grande – è l’auspicio del sindaco di Musile Gianluca Forcolin – Anche se all’inizio non dovessero aderire tutti i Comuni andiamo avanti lo stesso. È tempo che quella che sta sempre più somigliando a un progetto di Unione di Comuni diventi realtà».

«La volontà politica c’è ma deve essere confortata da una progettualità calata su un territorio vario quale è il nostro – raccomanda il vicesindaco di Jesolo Roberto Rugolotto – È importante la collaborazione con i tecnici affinché la politica sappia trovare questo percorso».

«Già da due anni abbiamo esperienza di convenzione per quanto riguarda la Polizia Locale, è il bilancio è ottimo soprattutto in termini di servizio – è la testimonianza del sindaco di Fossalta Massimo Sensini – Riusciamo a garantire sempre il servizio, a prescindere da ferie  o malattie, grazie a una turnazione con gli altri Comuni e abbiamo implementato nuove risorse quale l’Ufficio legale, che da soli non avremmo mai potuto mettere in piedi».

«Siamo in carica da una settimana perciò abbiamo chiesto un po’ di tempo per visionare gli atti nell’interesse dei cittadini – spiega l’assessore Antonio Parcianello di Ceggia – Comunque anche nel nostro programma abbiamo questo obiettivo»

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi