Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / SAN DONA’ DI PIAVE – ABITARE SOCIALE, INCONTRO CON LE IMMOBILIARI

SAN DONA’ DI PIAVE – ABITARE SOCIALE, INCONTRO CON LE IMMOBILIARI

Affitti a prezzi concordati per le nuove vulnerabilità sociali. È questo, in estrema sintesi, il progetto Abitare Sociale, approvato con delibera di Giunta, e proposto ieri durante un incontro a rappresentanti di agenzie immobiliari. «Gli operatori economici si sono mostrati interessati a un progetto avviato dall’amministrazione in collaborazione con il Consorzio Insieme, del privato sociale, che ha già analoghe esperienze in altri Comuni – spiega il sindaco Andrea Cereser che ha condotto la riunione – Si propone al proprietario di locare a un prezzo calmierato l’immobile al privato sociale, che lo sublocherà all’affittuario finale, facendosene garante».

 

L’obiettivo è quello di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di abitazioni a fronte del paradosso di uno stock di circa 1.800 appartamenti sfitti e dall’altra di circa 300 persone in lista per una casa popolare. «Come è emerso nel corso dello stesso incontro, i proprietari di case sono generalmente restii alla locazione verso categorie considerate poco solvibili quali, ad esempio, precari, famiglie in cui uno dei membri ha perso il lavoro, separati – aggiunge l’assessore ai servizi sociali Maria Grazia Murer – Sono perciò numerosi gli appartamenti che i proprietari preferiscono mantenere sfitti. Proprio in questa area interviene il progetto Abitare Sociale che fornisce indubbi vantaggi al locatore: un’entrata sicura, sia pur a prezzi calmierati, e un team dedicato, fornito dal privato sociale, che si occupa del monitoraggio dell’alloggio».

 

La stessa opportunità è estesa anche a chi intenda mettere a disposizione solo una stanza o una porzione di abitazione, ed avviare così una coabitazione, godendo dello stesso supporto da parte degli operatori. «È un’ipotesi che può essere interessante ad esempio nel caso di quelle case molto grandi – spiega il sindaco –  realizzate per famiglie numerose, dove ormai vivono anziani da soli, dopo che i figli sono andati via». Sono quasi 1500 gli ultrasettantacinquenni che vivono soli nel territorio sandonatese, contro i circa 700 di 10 anni fa.

 

Su proposta degli agenti immobiliari verrà fissato un incontro pubblico sull’argomento. «Si propone oltre che un’opportunità di business, anche una vera e propria crescita culturale sia sotto l’aspetto della solvibilità, in quanto oggi nessuno può offrire più certezze – aggiunge l’assessore Murer – sia  sotto l’aspetto della conflittualità legata alla residenzialità che, nel 90 per cento dei casi, riguarda italiani e come confermato dagli agenti immobiliari, avviene per motivi risibili. Anche questo contribuisce a costituire un limite alle locazioni e può risultare utile l’intermediazione del privato sociale». Per informazioni inviare una email a: abitaresociale@sandonadipiave.net . Risponderanno operatori del Consorzio Insieme.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

CITTADELLA (PD) : CITTA – VENEZIA 3-2 ,Finotto straripante, Venezia ko .

Venturato gioca con il collaudatissimo 4-3-1-2, con Schenetti dietro alle punte Finotto e Strizzolo. Zenga ...

Un commento

  1. mirko trevisiol

    a questo incontro non è stata invitata la Fimaa …come mai? la nostra associazione è presente sul territorio da moltissimo tempo ed ai suoi rappresentanti avrebbe fatto senza dubbio piacere poter intervenire… anche perchè la precedente amministrazione i nostri recapiti li conosceva benissimo…

Rispondi