Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / SAN DONA’ DI PIAVE – ARRIVANO GLI STEWARD AL PRONTO SOCCORSO

SAN DONA’ DI PIAVE – ARRIVANO GLI STEWARD AL PRONTO SOCCORSO

Sono riconoscibili dalla divisa color marrone e in mano tengono una cartellina dove annotare tutti i quesiti a cui dare le dovute risposte. Alle otto di questa mattina, al pronto soccorso di San Donà di Piave, è iniziata l’attività del primo steward di sala d’attesa.

Come previsto dalla Regione Veneto per migliorare il servizio al cittadino che si rivolge alle strutture di urgenza-emergenza, l’Ulss10 ha iniziato dal pronto soccorso più affollato, quello di San Donà, per l’istituzione della novità che a breve sarà estesa alle stesse unità operative di Portogruaro e di Jesolo.

Gli steward impiegati sono Operatori Socio Sanitari dell’Azienda Ulss10, a garanzia di una presenza costante (8 ore al giorno) e di qualità del servizio erogato. Sono persone adeguatamente formate per fornire a pazienti e familiari tutte le informazioni sugli esami da eseguire, procedure, tempi d’attesa della prestazione e i motivi della stessa, istanze generiche. Il tutto con un linguaggio semplice e nel rispetto della privacy.

“La figura dello steward è un trait d’union tra il paziente del pronto soccorso, molto spesso in stato di elevato tenore emotivo, e chi assicura il processo diagnostico-terapeurico – spiega il direttore generale Carlo Bramezza – . Sin dalle prime ore di servizio abbiamo constatato come questa figura sia fondamentale per ridurre le eventuali situazioni di tensione tra utenti e personale del pronto soccorso che possono nascere dall’assenza di informazioni. Le richieste dell’utenza saranno inoltre preziose per migliorare le attività degli operatori e la gestione del pronto soccorso”.

Il pronto soccorso di San Donà, dove già nel 2013 era stata avviata una sperimentazione degli steward con la collaborazione dei volontari AVO, è inoltre fornito di una serie di comfort all’utenza, come un televisore, angolo riservato ai bambini e una stanza con un fasciatoio per le neomamme. Nei pressi della sala d’attesa sono presenti anche dei distributori di bibite, snack e panini.

Riguardo all’afflusso di pazienti nei pronto soccorso ospedalieri dell’Ulss10 resta sempre elevato. A luglio al Ps di San Donà di Piave sono stati accolti 3500 pazienti di cui il 77% (2695) in codice bianco e verde; al pronto soccorso di Portogruaro 2758 pazienti di cui il 71,3 % (1966) in codice bianco e verde; 2754 a Jesolo ci cui l’84,5 % (2328) in codice bianco e verde.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi