Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / SAN DONA’ DI PIAVE – ISOLA PEDONALE, SOSTITUZIONE GAZEBO, AL VIA NUOVO ARREDO

SAN DONA’ DI PIAVE – ISOLA PEDONALE, SOSTITUZIONE GAZEBO, AL VIA NUOVO ARREDO

Un giardino in isola pedonale. Cambia, come già previsto al momento della posa dei gazebo lo scorso dicembre, l’arredamento urbano lungo il tratto di corso Trentin tra piazza Indipendenza e via del Campanile. E al posto dei gazebo, di cui è iniziata questa mattina la rimozione, nell’arco di una decina di giorni, inizierà il posizionamento del nuovo arredo dell’area, ispirato al tema dell’Expo. Con un programma di eventi fino alla Fiera del Rosario.

 

Cuore del nuovo arredo urbano saranno i plateatici concessi ai tre bar della strada, realizzati secondo un progetto unitario. «I gazebo invece verranno destinati al loro utilizzo naturale, ovvero le manifestazioni primaverili ed estive, come previsto già al momento della loro acquisizione – spiega il sindaco Andrea Cereser – I primi quattro ad essere rimossi andranno al Museo della Bonifica per l’avvio di una serie di attività con i bambini».

 

Attorno ai plateatici è previsto un giardino urbano per fare dell’area lo scenario di eventi in linea con Expo 2105. «Il nuovo arredo sarà in parte una sorpresa ma la nuova isola pedonale è il palcoscenico ideale per comunicare Expo 2015, in linea con il suo tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” – aggiunge Cereser – che sarà il collante di una serie di eventi e manifestazioni a partire già da marzo».

 

Prosegue quindi il progetto Passeggiando per San Donà, partito lo scorso 19 dicembre, in coincidenza con la proroga della pedonalizzazione del tratto del Corso tra via Battisti e via del Campanile. «L’arredo urbano strumento di un progetto più ampio: quello di fare di corso Trentin la piccola rambla di San Donà, uno spazio di vita per ogni sandonatese – conclude il sindaco – Fa piacere l’apprezzamento crescente dei cittadini, e anche della maggior parte dei commercianti, verso un’iniziativa che sta contribuendo al rilancio del centro della città».

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

Crollo Ponte Morandi: morti Axelle, Melissa, Nathan e William, ventenni francesi diretti in Sardegna

Axelle Place, Melissa Artus-Bastit e Nathan Gusman, William Pouzadoux. Ci sono anche questi quattro ragazzi ...

Rispondi