Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / SAN DONA’ DI PIAVE – SERVICE MED, EMMA BATEMAN E’ TORNATA

SAN DONA’ DI PIAVE – SERVICE MED, EMMA BATEMAN E’ TORNATA

“Sono rinata”. Nove mesi. Tanto è passato da quell’infortunio che le ha tolto prima la gioia di portare a termine

“dal campo” una stagione vissuta da protagonista e poi la soddisfazione di debuttare in B1. Nove mesi che per

Emma Bateman devono essere sembrati una eternità. Come non condividere, dunque, la sua gioia per il suo

“nuovo” inizio, tutta racchiusa in quella battuta: “Mi sono sentita finalmente rinata”. Prima qualche scampolo

di gara nella trasferta di Brescia e sabato scorso il suo ingresso in campo nelle fasi cruciali della partita

straordinariamente vinta con la prima della classe Modena.

Il bravo Matteo Cibin, fotografo ufficiale del Volley Pool Piave ha immortalato il suo sorriso al momento di

entrare, in quello che, di fatto, è stato un nuovo debutto con la maglia della Service Med San Donà.

“Ho aspettato per così tanto tempo questo rientro in campo – ha ricordato Emma – che quando è avvenuto mi

è sembrata una cosa surreale! Non riuscivo a togliermi il sorriso dal viso. Ero veramente contenta e mi sono

sentita finalmente “rinata” per quello che io definisco “la mia vita” ovvero giocare a pallavolo!”.

Qual è il tuo stato di forma e quando pensi di essere pronta per dare il cento per cento alla squadra?

“In questo momento, fatte tutte le visite e tutti i test possibili, mi ritengo al 80% della forma. Devo ancora

riprendere bene il ritmo e la dimestichezza con il campo; so che è un percorso da compiere, ma spero non

richieda molto tempo, soprattutto perché fatto con passione e determinazione. Fra qualche mese sono sicura di

poter tornare al massimo della forma, com’ero prima dell’infortunio; anzi, mi auguro vivamente anche meglio,

migliorando e migliorando”.

Un grave infortunio e un recupero non facile: chi ti è stato più vicino, chi ti ha aiutato?

“In questo lungo percorso di recupero, fra riabilitazione e preparazione, ho avuto alti e bassi, ma sono sempre

stata determinata e convinta, soprattutto grazie all’aiuto morale della mia famiglia, delle mie compagne di

squadra, che mi sono tutt’ora accanto, agli allenatori e a tutto lo staff tecnico che mi ha supportato (ma il più

delle volte diciamo sopportato!!)”.

Ti aspettavi di trovare una squadra che, nonostante la giovanissima età, se la sta giocando alla pari anche con le

grandi della B1?

“In questo periodo nel quale non ho potuto contribuire, la squadra mi è sembrata perfettamente in grado

di giocarsela con qualunque formazione. Le ragazze hanno dimostrato che l’età non conta, ma conta la

determinazione e chi ha veramente voglia di vincere! E se la squadra continuerà a lavorare come sta facendo,

magari anche con il mio apporto, i risultati si vedranno senza troppi sforzi!!”.

Quali obiettivi ti sei posta?

“D’ora in poi i miei obbiettivi saranno di recuperare del tutto il mio infortunio e di migliorare, migliorare e

ancora migliorare. Per ora sono più che contenta di dire che Batman è tornata!”.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi