SAN Donà : ZANZARE, DISINFESTAZIONE LARVICIDA SENZA SOSTANZE CHIMICHE

Basta chimica nella disinfestazione antizanzare. In previsione di una persistente ondata di caldo, al via nuovo intervento larvicida su caditoie, tombini e fossati. Condotto però senza spargimenti di insetticidi chimici, alla lunga dannosi per l’uomo e per l’ambiente, ma con biocidi, ovvero metodi di contrasto naturali. «Invece di composti chimici si utilizzano prodotti di sintesi biologica, quindi innocui per l’uomo e per l’ambiente» spiega l’assessore all’ambiente Luca Marusso.

Il composto usato, novità disponibile sul mercato da solo un paio di anni, si basa sulla combinazione di due batteri sporigeni, il bacillus sericus e il bacillus thuringensis, aggressivi verso le larve di zanzara ma innocui per l’uomo. L’intervento durerà fino alla prossima settimana.

Successivi interventi sono previsti, su caditoie e tombini, dal 16 al 22 agosto e dal 26 al 30 settembre. Sui fossati la profilassi verrà effettuata il 15 luglio, il 4 e 24 agosto, il 13 settembre e il 5 e 25 ottobre. «Per ottenere maggiore efficacia è importante che i cittadini effettuino i trattamenti antilarvali nelle proprie aree e proprietà – è l’invito del sindaco Andrea Cereser – e adottino comportamenti utili ad evitare ristagni d’acqua. Senza la collaborazione dei cittadini si fanno poche cose in un Comune, e sicuramente non si conduce al meglio una campagna antizanzare».