Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO – FIUME TAGLIAMENTO IL SINDACO CODOGNOTTO A ROMA
tagliamento

SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO – FIUME TAGLIAMENTO IL SINDACO CODOGNOTTO A ROMA

Per la seconda volta in 20 giorni, il Sindaco di San Michele al Tagliamento si è incontrato a Roma con la Struttura di Gestione del Rischio Idrogeologico istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il tema è tra i più importanti che interessano la popolazione di San Michele al Tagliamento e Latisana: le piene del Tagliamento.
Questa volta, al tavolo, c’erano anche le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, rappresentate dagli Assessori all’Ambiente Maurizio Conte e Sara Vito con i rispettivi Dirigenti tecnici.
Il Sindaco di San Michele ed il Vicesindaco di Latisana, Valvason Angelo, hanno illustrato la situazione dei Comuni a valle, spiegando che gli stessi
del Tagliamento, cosa che invece non è assolutamente avvenuta per i territori del medio e alto corso del  fiume.
In particolare, le opere che dovevano laminare le piene carta, anzi, proprio le casse di espansione nonostante la stessa Regione abbia in bilancio da molti anni le risorse per realizzarne buona parte.
Il capo struttura, Erasmo D’Angelis, dopo aver ascoltato gli interventi, ha richiesto di avere, entro un tempo massimo di 3 mesi, una definitiva proposta progettuale condivisa dalle due Regioni e valutata dall’Autorità di Bacino.
41.000.000 di Euro sono ancora da spendere sin dal 2001 – commenta il Sindaco Codognotto – ossia dal momento in cui una Legge dello Stato Italiano aveva stabilito, con il Piano Stralcio del Tagliamento, di impegnarli per mettere in sicurezza i territori. Tanti studi e ricerche per non giungere ad alcun risultato apprezzabile. Anzi, un risultato di sicuro c’è, ovvero che il mio Comune e quello di Latisana sono, dopo quasi  50 anni  e due alluvioni nel ’65 e ’66, ancora sottoposti al rischio idraulico. Seguirò personalmente e
costantemente ogni aspetto di tale importante problema facendo tutto quello che sarà necessario, affinchè i miei cittadini possano sentirsi sicuri nelle loro case anche quando è in arrivo una nuova piena e lo scirocco soffia forte.” Il prossimo appuntamento sarà ancora a Roma tra circa un mese per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori. Una cosa è certa – continua il Sindaco Codognotto – Non sarà lasciato nulla di intentato e, a breve, illustrerò il tutto alla popolazione in un pubblico incontro.”

 

 

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi