San Vito al Tagliamento: arrestato dai Carabinieri per estorsione in danno dei genitori e coltivazione di stupefacenti

Nel primo pomeriggio di martedì 13 settembre i Carabinieri della Stazione di San Vito al Tagliamento hanno tratto in arresto Costa Ermias, 19 anni, di San Vito al Tagliamento, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere perché gravemente indiziato del reato di estorsione. Il giovane, infatti, da tempo, aveva sottoposto i genitori e ripetute violenze fisiche e psicologiche al fine di farsi consegnare somme sempre maggiori di denaro.

Nel corso delle operazioni conseguenti all’arresto, ed in particolare durante la contestuale perquisizione eseguita presso l’abitazione del giovane, nell’ultimo periodo da solo in casa dopo la partenza dei genitori che, ormai, non erano più in grado di affrontarlo, i Carabinieri hanno rinvenuto una piccola serra per la coltivazione della canapa indiana unitamente a sei piantine in vaso, il tutto posto sotto sequestro.
L’arrestato, ora ristretto nel carcere di Pordenone dovrà, quindi, rispondere anche del reato di coltivazione e traffico illecito di sostanze stupefacenti.