Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Sibau (AR) su situazione montagna Fvg

Sibau (AR) su situazione montagna Fvg

La legislatura Serracchiani non ha attuato interventi significativi che abbiano dato una svolta al problema della montagna. Non bastano i 600.000 euro erogati una tantum alle Valli del Natisone e del Torre nel 2016, a compensazione dei contributi concessi dallo Stato per le Aree Interne”: è il pensiero del consigliere regionale di Autonomia Responsabile, Giuseppe Sibau, il quale continua: “Perché la Serracchiani quando, a inizio legislatura, ha deciso di tenere per sé la delega alla Montagna, non ha effettuato una verifica dello stato dell’arte di tutta la montagna friulana? Certo, trovare una soluzione non risulta immediato, ma nel 2015 mi sono recato a Roma a un incontro sull’IMU dei terreni agricoli montani e non ho visto la Presidente e neppure un suo sostituto, pochissimi i parlamentari. Solo sindaci. Ciò ha rafforzato la mia convinzione: purtroppo, per la politica, la montagna non risulta appetibile. Poca gente, pochi voti. Per i 20.000 abitanti delle frazioni montane del Friuli Venezia Giulia sarebbero necessarie sburocratizzazione e una tangibile riduzione fiscale.
Da quarant’anni la stragrande maggioranza dei residenti in montagna fa il pendolare e va a lavorare nelle zone industriali e nelle città in pianura; molti giovani si continuano a trasferire in luoghi vicini al posto di lavoro. Per tutte queste ragioni, serve una politica per la montagna fatta di misure concrete e proposte, non solo promesse. Oggi, in Italia, quest’area registra un forte spopolamento dovuto al decadimento della qualità di vita e al conseguente abbandono del territorio; solo in Trentino Alto Adige iniziative mirate per la tutela della montagna e dei suoi abitanti hanno dato buoni risultati. In Austria e Svizzera è stato addirittura registrato un incremento della popolazione. Per fare un esempio concreto: in Svizzera ogni cinque anni viene realizzato un censimento e, se in un Comune montano si riscontra un calo della popolazione, i residenti hanno diritto a una riduzione delle imposte. Perché la Serracchiani non ha pensato di confrontarsi, a inizio mandato, con realtà come queste? Non si può pensare di convincere le persone a restare in montagna se devono pagare le tasse come in pianura, ma con maggiori difficoltà per sopravvivere. E’ necessario attuare misure strutturali e durature nel tempo a compensazione dello svantaggio”, chiosa Sibau.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

CONCORDIA SAGITTARIA (VE) : INCENDIO AD UNA CASA , MUORE UNA DONNA , SALVE LE DUE FIGLIE

Alle 6.15 circa, di questa mattina , i Vigili del fuoco sono intervenuti in via ...

Rispondi