TG TURISMOTOP NEWSVENETO

È UFFICIALE : Green pass obbligatorio. Turismo, dispense e Abano si fa smart con “Lorenzo” il bello degli assistenti virtuali

 Da oggi 6 agosto 2021, infatti, il certificato verde sarà richiesto per accedere a eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi tematici e di divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti; ma anche per sedersi ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti (ma non sarà necessario, invece, per consumare al bancone e neppure all’aperto). La lista continua con piscine, palestre, centri benessere, limitatamente alle attività al chiuso. Oltre che per partecipare a concorsi pubblici. Il tutto per arginare la diffusione di nuove varianti Covid rendendo sicuri, tra vaccinazioni e tamponi, i luoghi di massima convivenza, soprattutto al chiuso.

E proprio oggi presso il Comune di Abano si è parlato di un ulteriore e importante passo verso la rinascita delle terme nella ripresa del turismo grazie anche ad un assistente virtuale a disposizione dei cittadini per combattere la burocrazia: “LORENZO” accessibile on line e operativo sul sito istituzionale www.comune.abanoterme.pd.it.

Algho di QuestIT, Lorenzo, è dotato di un sistema di autoapprendimento capace di comprendere il giusto significato dei termini in base al contesto e così in grado di interagire con l’utente esterno dando risposte con soluzioni e suggerimenti.

Attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, fruibile da smartphone e altri device, da qualunque luogo e via internet è accessibile tramite messaggistica istantanea o vocale attraverso il microfono.

Federico Barbierato- Sindaco di Abano Terme

“In un continuo processo di digitalizzazione e di ottimizzazione dei tempi di lavoro, l’inserimento di innovativi sistemi informatici e la loro fruizione fanno sì che il Comune di Abano Terme sia al passo con i tempi, rendendo sempre più accessibile e tempestiva l’interazione dei cittadini con i propri uffici comunali. Reperire informazioni chiare e dettagliate, prima di recarsi presso gli uffici, permetterà sia ai cittadini che ai dipendenti pubblici di completare le pratiche amministrative in tempi brevi. Lorenzo potrà essere esteso in futuro a tutti i settori comunali, fino a diventare un vero e proprio “collaboratore virtuale””.

Nato dalla collaborazione del Comune di Abano Terme con la società Ready Go One, azienda dedicata ai Servizi digitali ad alto valore aggiunto, questa nuova metodologia di interazione digitale rappresenta un ulteriore passo in avanti nella reperibilità e diffusione di informazioni della Pubblica Amministrazione messe al servizio dei cittadini e come per l’Anagrafe e la Biblioteca del Comune.

Un’ulteriore riprova della lungimiranza del comune di Abano in tema di digitalizzazione che abbraccia la normativa in materia di accesso telematico ai servizi pubblici anche grazie all’ausilio di KIBERNETES, la software house che fornisce al comune i sistemi di gestione dei servizi demografici.

Si fa spazio così un municipio sempre più smart e connesso e da qui anche l’occasione di parlare della buona notizia in merito alla dispensa da obbligo di Green pass nei ristoranti degli hotel per gli ospiti soggiornanti alla luce di quanto fatto valere in queste settimane da Federalberghi sia a livello nazionale che nelle diramazioni locali ricordando che gli ospiti vengono tracciati in accoglienza al momento del check-in e così nel pieno rispetto dei protocolli anti covid vigenti.

 

 

Massimiliano Schiavon – Presidente Federalberghi Veneto

“In queste ultime settimane, Federalberghi, a livello nazionale e in tutte le sue diramazioni locali, ha più volte fatto presente che gli ospiti sono da sempre già tracciati in accoglienza al momento del check-in. Tante persone che avevano prenotato la loro vacanza in questo periodo ci hanno contattati per avere delucidazioni. Ringraziamo il ministro del Turismo Garavaglia che ha permesso di fare piena chiarezza sul punto: il green pass non è richiesto né per accedere in hotel né per fruire del servizio di ristorazione interna, per i clienti della struttura. Ora le persone sanno che possono fare le proprie ferie serene, chiaramente nel rispetto delle misure previste e osservando le cautele richieste. Le nostre strutture sono pronte ad accoglierle, come sempre, nella massima sicurezza secondo i protocolli di legge anti covid vigenti”.

 

Si conferma così che le persone alloggiate nelle strutture ricettive potranno consumare i propri pasti al chiuso presso i ristoranti delle strutture stesse anche se non sono in possesso della certificazione verde cosa diversa invece per chi non soggiorna presso la struttura ricettiva.

Bernabò Bocca – Presidente di Federalberghi

“Possiamo quindi rassicurare i nostri ospiti sulla possibilità di usufruire normalmente dei servizi di food and beverage presso le strutture turistico ricettive, sia per la prima colazione sia per l’accesso al ristorante e al bar”.

 

Con oggi i cittadini con più di 12 anni dovranno imparare a spostarsi muniti di Green pass la cui autenticità  potrà essere verificata attraverso l‘App del ministero della Salute «Verifica C-19».

Dal 1° settembre scatta invece l’obbligo anche per salire a bordo di un treno, un aereo, un bus, un traghetto a lunga percorrenza.

 

 

Di Eleonora Passarella

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button