UDINE – Un laccio per la cattura di fauna selvatica, fermato bracconiere

Gli agenti della Polizia Provinciale di Udine hanno colto in flagranza un bracconiere che aveva collocato un laccio per la cattura di fauna selvatica. Lo hanno scoperto nel corso delle operazioni antibracconaggio grazie alla segnalazione di un passante. Il bracconiere è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Udine per aver violato la legge che norma l’attività venatoria e per aver praticato la caccia in un periodo dell’anno vietato. L’utilizzo di lacci metallici, segnalano alla Provincia, è una pratica illegale in continuo aumento, ed è causa di sofferenze atroci per gli animali.