Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENETO – Inchiesta Mose: Teso (Forza Italia):”Nuovo assessore alla mobilità non deve essere nominato dalla politica”

VENETO – Inchiesta Mose: Teso (Forza Italia):”Nuovo assessore alla mobilità non deve essere nominato dalla politica”

Il successore dell’assessore Chisso sia un tecnico al di sopra dei partiti, un nome di assoluta fiducia del presidente Zaia sul quale anche il Consiglio regionale dovrà esprimere il proprio voto di fiducia. E’ quanto ha proposto Moreno Teso, a nome del gruppo Forza Italia per il Veneto, prendendo la parola nel dibattito sull’inchiesta sul Mose, dopo l’intervento del presidente Zaia. “E’ un atto di coraggio che propongo al presidente Zaia e a questo Consiglio – ha aggiunto Teso – ma in questo momento le deleghe alla mobilità, alle infrastrutture e ai project financing devono essere affidati a una personalità non di nomina partitica”. Per Teso l’inchiesta sul Mose rappresenta una opportunità per evidenziare le “responsabilità della politica”, anche di quella regionale, e smantellare “da dentro” un sistema che appare ormai anestetizzato nei confronti dei fenomeni corruttivi. “La Regione Veneto ha avuto alla guida della segreteria regionale alla sanità, che rappresenta il più importante comparto dell’attività regionale, un condannato in primo grado e un inquisito ­ ha fatto notare Teso – e al primo sono stati affidati anche altri importanti incarichi nel settore sanitario. Questo non deve più accadere, così come non deve più accadere che un pluripregiudicato ricopra funzioni e svolga incarichi per l’istituzione pubblica”. Teso ha poi puntato il dito sui concorsi pubblici delle Ulss ‘addomesticati’ o utilizzati per spostare dirigenti tra settori tra loro estranei, sulle partecipazioni di Veneto Sviluppo che “hanno fatto perdere 20 milioni di euro alla finanziaria regionale per il fallimento delle società partecipate”, agli appalti che la Regione affida al Consorzio Venezia Nuova per il ripascimento degli arenili con costi tripli rispetto ad analoghi interventi eseguiti dal genio civile. “Il sistema è ormai andato in metastasi – ha scandito Teso – e va risanato da dentro”.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

Carceri(PD): Lama sporge da camion e taglia un’auto come formaggino. Salva l’automobilista.

Una staffa  che doveva restare agganciata al camion, invece si è staccata trasformandosi in una ...

Rispondi