Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENETO ORIENTALE – QUASI 68 MILA RICETTE FARMACEUTICHE DEMATERIALIZZATE NEI PRIMI 15 GIORNI DI SETTEMBRE

VENETO ORIENTALE – QUASI 68 MILA RICETTE FARMACEUTICHE DEMATERIALIZZATE NEI PRIMI 15 GIORNI DI SETTEMBRE

“Si può definire molto positiva l’introduzione del promemoria cartaceo che dal 1 settembre ha sostituito la ricetta rossa farmaceutica. In questa Ulss, in soli 15 giorni, medici di medicina generale e pediatri hanno erogato quasi 68 mila promemoria e la quasi totalità delle farmacie ha regolarmente erogato quanto richiesto. Mi complimento con i medici di famiglia, con i pediatri e con i titolari di farmacia di questa Ulss e del Friuli. Abbiamo infatti proposto ad alcuni farmacisti friulani di adeguarsi al sistema Veneto ottenendo la massima disponibilità”.

Lo annuncia il direttore generale dell’Ulss10, Carlo Bramezza, a poco più di due settimane dall’avvio della ricetta farmaceutica dematerializzata.

Nei primi 15 giorni di settembre, nel dettaglio, nell’ambito dell’Ulss10 sono state emesse circa 68 mila ricette bianche, di queste il 76% sono state prese in carico dalle farmacie che hanno erogato digitalmente il 96% dei farmaci prescritti.

Nonostante qualche medico di famiglia non sia ancora allineato alla prescrizione dei farmaci con la modalità digitale (casi isolati) l’avvio del nuovo servizio è estremamente positivo e dimostra come questa Azienda Sanitaria sia riuscita ad avviare il processo previsto dalla Regione Veneto per il controllo della spesa farmaceutica e per la riduzione dei costi di produzione delle ricette rosse. Attualmente solo 5 regioni italiane (Sicilia, provincia di Trento, Basilicata, Valle d’Aosta e Veneto) si sono allineate agli obiettivi ministeriali che fissano all’80% la percentuale di ricette dematerializzate da produrre entro il 2014.

Con la dematerializzazione delle prescrizioni farmaceutiche, vale a dire l’avvio di una rete telematica che collega medici, Aziende Ulss, farmacie, Regione e Ministero dell’Economia, è stato posto il primo tassello per garantire al cittadino l’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico regionale.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

Carceri(PD): Lama sporge da camion e taglia un’auto come formaggino. Salva l’automobilista.

Una staffa  che doveva restare agganciata al camion, invece si è staccata trasformandosi in una ...

Rispondi