Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENETO ORIENTALE – L’ ASL FESTEGGIA VENT’ANNI DI CARDIOLOGIA RIABILTIATIVA

VENETO ORIENTALE – L’ ASL FESTEGGIA VENT’ANNI DI CARDIOLOGIA RIABILTIATIVA

Il 26 settembre, al  Centro Culturale Leonardo da Vinci di San Donà di Piave, si terrà il convegno dal titolo “Vent’anni di Cardiologia Riabilitativa nel Veneto Orientale. La promozione della salute per una vita di qualità: problematiche nel paziente post-acuto”.

Il convegno non vuole essere solo celebrazione di un anniversario, ma soprattutto un incontro scientifico per operatori medici e non medici, con il contributo di esperti della realtà veneta e nazionale, per un settore, la Cardiologia, che da molti anni viene riconosciuta nel mondo come modello di gestione del cardiopatico sia nella fase subacuta di un evento cardiaco che nella fase cronica, per una prevenzione secondaria in grado di ridurre significativamente la riospedalizzazione, la mortalità, con ricadute positive sulla qualità di vita del paziente.

Nell’ambito della cura delle malattie cardiovascolari la Cardiologia Riabilitativa rappresenta lo spazio culturale e lo strumento organizzativo per garantire la continuità assistenziale,

All’Ulss10 la Cardiologia Riabilitativa, in regime ambulatoriale, opera fin dal 1994 per iniziativa del dottor Loredano Milani e dal 1999, anno in cui divenne direttore dell’unità complessa di Cardiologia, con la dottoressa Grazia Pizzolato.

In questi vent’anni l’impegno e la dedizione sono costantemente aumentati e con essi anche il numero e la tipologia di pazienti in cura, che spazia dal post-infarto alla post-cardiochirurgia, dal post-trapianto cardiaco al paziente affetto da arteriopatia cronica ostruttiva degli arti inferiori, patologia comunemente considerata “minore”,ma gravata da una elevata mortalità per cause cardiovascolari e da una cattiva qualità di vita.

La attività di Cardiologia Riabilitativa dell’Ulss10 si avvale anche di figure professionali non cardiologiche come lo psichiatra, il tossicologo, i dietisti, della collaborazione con la Chirurgia per i pazienti affetti da arteriopatia ostruttiva cronica degli arti inferiori, perché l’approccio al paziente è multidisciplinare.

Ultima, ma non meno importante è in questi anni anche la costante e sempre attenta collaborazione fornita dall’Associazione “Amici del Cuore” di San Donà di Piave per iniziative socio-culturali, di divulgazione scientifica e per le donazioni di supporti tecnologici.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

CARMIGNANO DI BRENTA (PD) : Fa un volo 5 metri mentre sostituisce lamine di copertura di una stalla: grave 50enne

E’ caduto al suolo da un’altezza di 5 metri mentre stava cambiando delle lamine ondulate ...

Rispondi