Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENETO ORIENTALE – RECORD DI INTERVENTI DI ORTOPEDIA E DI TRAUMATOLOGIA

VENETO ORIENTALE – RECORD DI INTERVENTI DI ORTOPEDIA E DI TRAUMATOLOGIA

Record di prestazioni nelle ortopedie e traumatologie dell’Ulss10. Nel  2013, negli ospedali di Portogruaro e di San Donà di Piave, gli interventi in sala operatoria hanno raggiunto quota 2846 e il trend risulta in ulteriore crescita. Nei primi 6 mesi del 2014, infatti, i pazienti operati nelle due ortopedie hanno già raggiunto quota 1600 con una media di quasi 9 interventi al giorno.

I reparti  di San Donà di Piave e di Portogruaro sono in grado di trattare la traumatologia di base ed i polifratturati mentre i politraumi, con associate patologie neurochirurgiche o vascolari, vengono centralizzati negli ospedali di  Mestre o Treviso.

“Le fratture più trattate interessano il femore prossimale o l’arto superiore del paziente anziano affetto da fragilità ossea – argomenta il dottor Luigino Turchetto, direttore del Dipartimento chirurgico delle Specialità Ortopediche- . Queste fratture, nonostante le campagne di prevenzione all’osteoporosi e delle cadute risultano purtroppo in lieve e costante incremento. Al contrario le fratture dovute a traumi della strada o a infortuni sul lavoro sono, fortunatamente, in sensibile riduzione”.

“Con un iter diagnostico-assistenziale efficiente e con la fattiva collaborazione tra anestesisti ed  ortopedici siamo riusciti a ridurre i tempi che intercorrono tra l’evento del trauma e l’intervento chirurgico – aggiunge il direttore del dipartimento Area Critica, dottor Fabio Toffoletto – . Oggi, infatti, siamo in grado di operare 85% delle fratture del femore entro le prime 48 ore a fronte di tempi standard regionali che si assestano a circa il 60%. Così facendo si riducono la morbilità e la mortalità post operatoria”.

Storicamente  il reparto di Ortopedia Portogruaro, diretto dal dottor Luigino Turchetto, si è dedicato e si dedica prevalentemente alla chirurgia della mano con recente sviluppo, ormai consolidato, della chirurgia conservativa dell’anca che richiama utenti provenienti da tutta Italia, in questo reparto sono state inoltre introdotte nuove tecniche nella  chirurgia della mano e del piede.

Il reparto di San Donà di Piave, diretto dal dottor Claudio Cereser, ha raggiunto livelli di eccellenza  nella chirurgia riparativa e protesica della spalla con sviluppo della chirurgia protesica in altri  distretti e nella chirurgia della mano.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

Carceri(PD): Lama sporge da camion e taglia un’auto come formaggino. Salva l’automobilista.

Una staffa  che doveva restare agganciata al camion, invece si è staccata trasformandosi in una ...

Rispondi