Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / VENETO ORIENTALE – Con Atvo una viabilità a misura di … ragazzo

VENETO ORIENTALE – Con Atvo una viabilità a misura di … ragazzo

Muoversi in una città… intelligente. Una prospettiva, un obiettivo, un desiderio che può diventare

realtà. Specie se le “idee intelligenti” arrivano dai ragazzi ed a realizzarle è una società come

Atvo abituata da sempre a migliorarsi nei servizi rivolti soprattutto al mondo della scuola. “Tutti

abbiamo un sogno per la nostra città – riferisce il presidente Atvo, Fabio Turchetto – vorremmo,

ad esempio, strade più sicure, mezzi di trasporto più affidabili, ma anche arrivare a destinazione

in meno tempo e con più comodità e passeggiare e sederci per una sosta in un bel parco. Sogni cui

Atvo vorrebbe dare forma, con il contributo concreto dei ragazzi”. Ecco perché è stato istituito

“Attiviamoci – Muoversi in una città intelligente”, un concorso a premi rivolto agli istituti

scolastici del Veneto Orientale che diventa un contributo importante per costruire una città

migliore.

Sono stati coinvolti 109 plessi, per il coinvolgimento di scuole primarie, secondarie di primo

e di secondo grado. “Ciascun istituto – continua il direttore Atvo, Stefano Cerchier – dovrà

interpretare il tema del concorso con degli elaborati, diversi a seconda dell’età”. Nel dettaglio:

per le scuole primarie viene chiesto un disegno, per la secondaria di primo grado un testo, men la

secondaria di secondo grado un filmato. In ognuno di questi elaborati il singolo studente o l’intera

classe, dovranno spiegare come migliorare la città in cui vivono dal punto di vista dei trasporti.

Gli elaborati dovranno essere consegnati ad Atvo entro il 31 marzo. Le premiazioni

avverranno nel corso di una festa che si terrà in piazza Indipendenza, a San Donà di Piave.

“Va sottolineato – conclude il presidente Atvo – che non si tratta di un concorso fine a sé stesso,

ma le idee migliori verranno valutate per la loro messa in pratica. Perché noi ascoltiamo sempre

i suggerimenti dei nostri utenti, dei cittadini del territorio in cui operaiamo, soprattutto quando

questi arrivano dai più giovani”.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

Crollo Ponte Morandi: morti Axelle, Melissa, Nathan e William, ventenni francesi diretti in Sardegna

Axelle Place, Melissa Artus-Bastit e Nathan Gusman, William Pouzadoux. Ci sono anche questi quattro ragazzi ...

Rispondi