Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENETO/FRIULI – CAOS IN AUTOSTRADA, CODE ED INCIDENTI

VENETO/FRIULI – CAOS IN AUTOSTRADA, CODE ED INCIDENTI

Autostrada A4 con un sovraccarico di mezzi pesanti come da previsioni, oggi, martedì 3 giugno, dopo due giornate consecutive di fermo. Un flusso molto più elevato del solito (i mezzi fermi oltre confine o nelle aree di servizio sono ripartiti tutti insieme non appena finito il divieto di transito) già di per sé rallenta la circolazione ma sono gli incidenti a causare le code e gli ingorghi. Numerosi quelli accaduti fin dal mattino presto, la maggior parte dei quali risolti rapidamente, salvo due tamponamenti fra mezzi pesanti accaduti fra San Giorgio di Nogaro e Latisana il primo e fra Portogruaro e San Stino il secondo, entrambi in direzione Venezia. Solo lievi ferite per i conducenti, per fortuna, ma pesanti le conseguenze sul traffico. La coda, in A4, inizia quattro chilometri prima di Redipuglia fino al nodo di Palmanova e ancora dal nodo A23-A4 fino a Latisana per ulteriori 10 chilometri. Code anche fra Portogruaro e San Stino di Livenza, con frequenti stop and go, mentre decisamente migliore è la situazione nel tratto successivo. Attivati, a tutte le entrate della A4 in direzione Venezia, i pannelli a messaggio variabile che avvertono gli utenti della situazione e sconsigliano di entrare in autostrada. Per alleggerire l’autostrada dal picco di traffico, è stato anche attivato il by-pass che reindirizza il flusso dei mezzi verso la A28 e la A27 per farlo poi rientrare a Venezia.  Per fronteggiare la giornata e il previsto, forte flusso di mezzi pesanti, Autovie Venete ha potenziato le squadre in servizio per cercare di contenere i disagi. Se l’aumento del traffico però, può essere previsto e quindi controllato, non è così per gli incidenti che, quando si verificano rendono molto più complessa la gestione della circolazione. Causati nella maggior parte dei casi da distrazioni e dal non rispetto della distanza di sicurezza, oltre a rappresentare un rischio per tutti gli utenti, allungano i tempi di risoluzione dei picchi di traffico.  Non si possono fare, al momento, previsioni sui tempi necessari per un ritorno alla normalità della circolazione.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

CARMIGNANO DI BRENTA (PD) : Fa un volo 5 metri mentre sostituisce lamine di copertura di una stalla: grave 50enne

E’ caduto al suolo da un’altezza di 5 metri mentre stava cambiando delle lamine ondulate ...

Rispondi