VENEZIA: Blitz dei Carabinieri sequestrati 1600 veicoli e 10 persone in manette

Con una vasta operazione denominata “Abbraccio”, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Venezia con gli altri Comandi dell’Arma di tutta Italia e delle Forze di Polizia estere, stanno eseguendo il sequestro, anche all’estero tra la Romania, la Spagna, l’Austria, Germania, Svizzera, Polonia, di 1600 auto del valore complessivo di 10 milioni di euro intestate a 6 prestanome di nazionalità romena.

Le automobili venivano utilizzate per mettere a segno furti e rapine soprattutto a danno delle persone più deboli, mediante la c.d. “tecnica dell’abbraccio”.

In particolare, l’attività investigativa, era partita nell’aprile 2017 dalla Stazione Carabinieri di Stra (VE) che ha permesso di raccogliere indizi di colpevolezza nei confronti di un gruppo criminale composto da 42 persone di etnia Rom, responsabili a vario titolo di 102 furti e rapine di monili e di orologi di pregio ai danni di persone anziane.

Prima individuavano le vittime, poi si avvicinavano con le auto, scendevano per chiedere informazioni e nel ringraziare, le abbracciavano tenendo la mano. In questo modo sfilavano i preziosi. Quando i derubati reagivano, usavano violenza tanto da far generare il reato di rapina.

Un giro d’ affari stimato dagli inquirenti intorno ad alcuni milioni di euro, soldi che venivano reinvestiti spesso in Romania per la costruzione di ville e l’acquisto di potenti auto. Si indaga anche al fine di individuare i canali di ricettazione dei preziosi sottratti.

I Carabinieri hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare, 8 sono le persone in carcere, di cui un minorenne. Mentre un altro soggetto si trova agli arresti domiciliari e per un altro ancora, è scattato il divieto di dimora.

Alessandra Natali

Redazione di Venezia