Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / VENEZIA – LA PROVINCIA ANTICIPA I CONTRIBUTI ALLE SOCIETA’ DI TRASPORTO PUBBLICO

VENEZIA – LA PROVINCIA ANTICIPA I CONTRIBUTI ALLE SOCIETA’ DI TRASPORTO PUBBLICO

La giunta provinciale Zaccariotto, su proposta dell’assessore ai Trasporti e Mobilità Giacomo Grandolfo, ha approvato la concessione di un anticipo, con fondi propri, per il pagamento delle mensilità di gennaio e febbraio 2014 alle aziende titolari dei contratti per lo svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale.

In particolare, la delibera prevede di concedere un’anticipazione sul corrispettivo dovuto dalla Regione del Veneto, e non ancora versato, per lo svolgimento dell’attività resa nei primi due mesi dell’anno, pari circa al 95% di quanto erogato a titolo provvisorio nello stesso periodo del 2013: ad Actv S.p.a. verranno anticipati 3 milioni di euro per servizi extraurbani, ad ATVO S.p.a. 2 milioni 240 mila per servizi extraurbani e per i servizi urbani nei Comuni di Caorle, Cavallino-Treporti, Jesolo e San Donà di Piave, e a Brusutti s.r.l. 40 mila euro per servizi extraurbani, per un totale di 5 milioni 808 mila euro, IVA inclusa.

La Regione del Veneto, pur avendo approvato lo scorso aprile il “bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 e pluriennale 2014-2016” in cui è stato previsto, per il fondo regionale per il trasporto pubblico locale, un importo complessivo di circa 406 milioni di euro, non ha ancora provveduto a definire il riparto dei corrispettivi e il trasferimento delle risorse finanziarie a favore dei singoli enti affidanti.

Il grave ritardo della Regione nel trasferire i mezzi finanziari per l’esercizio dei servizi minimi espone dunque di fatto le aziende titolari dei contratti, società quasi tutte partecipate dalla Provincia, a sofferenze finanziarie che potrebbero costituire il presupposto per azioni risarcitorie o per la sospensione dei servizi.

«Abbiamo colto a pieno le difficoltà e risposto con tempestività alle esigenze delle aziende di trasporto locale che stanno comunque garantendo i servizi sul territorio, con anticipi significativi e aggravio di oneri finanziari importanti, che ancora non vengono riconosciuti dalla Regione – spiega la presidente della Provincia, Zaccariotto –  Per altro i corrispettivi sono tra i più bassi d’Italia, e inferiori ai costi standard che la stessa Regione ha stabilito. E va ricordato che è l’ennesima volta che la Provincia va a coprire le inefficienze e i ritardi di altri enti, e interviene per pagare gli stipendi al personale, in aziende virtuose che tuttavia si trovano a dover tamponare situazioni critiche causate dalla Regione o dallo Stato centrale. Ci siamo trovati ad anticipare i pagamenti ai fornitori che si rivolgono a noi quando sono al collasso, perché si faccia pressione sulla Regione; poi stiamo ancora oggi provvedendo ad anticipare con fondi propri gli stipendi del personale di Apt, e ora interveniamo a favore dei lavoratori del trasporto pubblico locale. Insomma fungiamo da cassa di anticipazione, e meno male che la Provincia non serviva! Mi chiedo invece cosa succederà quando la Provincia non ci sarà più, chi svolgerà questo ruolo che va evidenziato in tutta la sua utilità».

 

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi