Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / Villa-Mafalda Roma : novità nella cura della cataratta.
Villa-Mafalda-Roma - NOVITAì NELLA CURA DELLA CATARATTA
Villa-Mafalda-Roma - NOVITAì NELLA CURA DELLA CATARATTA

Villa-Mafalda Roma : novità nella cura della cataratta.

Nel corso degli anni, con l’introduzione di nuove e sempre più avanzate tecnologie mediche, le possibilità dell’oculistica moderna sono diventate sempre più interessanti. Il nord Italia, e in particolare l’Emilia, hanno saputo mostrare grande capacità nell’utilizzo dell’high tech allineandosi con gli standard qualitativi degli ospedali nazionali più prestigiosi. Un miglioramento che ha aiutato specialmente i malati di cataratta, che oggi possono godere di trattamenti estremamente efficaci per curare il loro problema. Lo confermano le esperienze di cliniche esterne al territorio regionale, come Villa Mafalda in Roma e il suo avanzato reparto oculistico AktiVision, caratterizzato dal largo impiego di strumentazione high tech. Tra i casi che esemplificano le potenzialità della moderna oftalmologia, per esempio, ha fatto notizia l’episodio di un’anziana signora modenese di 103 anni, che è stata operata di cataratta in un centro cittadino, riuscendo a recuperare la vista con un trattamento poco invasivo ed estremamente veloce.

Laser e lenti innovative, recensioni di Villa Mafalda Roma

Il trattamento di questa problematica della vista, molto comune specialmente tra la popolazione in età più avanzata, ha saputo evolversi in maniera importante negli ultimi tempo. A confermarlo sono le recensioni della comunità scientifica, a cui la clinica Villa Mafalda fa riferimento quando indica il funzionamento e l’importanza dei nuovi modelli di femtolaser per la rimozione del cristallino oculare. In cosa consiste l’operazione di cataratta? Si tratta in buona sostanza della sostituzione del cristallino opaco con uno artificiale, che restituisce una visione chiara al paziente. Le operazioni tradizionali vedono l’uso degli ultrasuoni per frantumare il tessuto, e l’iniezione del nuovo organo che lo sostituirà. Un intervento che le opinioni degli esperti indicano oggi come uno dei più sicuro in assoluto.

AktiVision (www.aktivision.it) sottolinea la grande importanza degli ultimi ritrovati in materia di laser e tecnologia fotonica, che superano per precisione, qualità dell’intervento e tempistiche la rimozione con ultrasuoni. Un progresso che il reparto oculistico della casa di cura Villa Mafalda indica come molto utile anche per trattare problematiche come astigmatismo, miopia e ipermetropia. I commenti degli specialisti dell’oculistica confermano infatti i miglioramenti che sono stati fatti nella costruzione delle lenti artificiali da sostituire al tessuto rimosso. VillaMafalda indica tra i tipi di lenti da impiantare per il recupero della vista:

  • Lente monofocale
  • Lente torica
  • Lente multifocale

Queste ultime sono dei moderni cristallini trifocali, i cosiddetti ‘Premium’. Il normale cristallino permette infatti di correggere problemi di vista da distanze medio lunghe, costringendo comunque il paziente a portare gli occhiali per la vista ravvicinata. Le lenti Premium consentono invece di curare anche la presbiopia, permettendo di donare chi si sottopone all’intervento una completa autonomia dagli occhiali. È su queste innovazioni che la sanità emiliana intende puntare, come si evince dalla recente decisione di incentivare, anche nelle cliniche pubbliche regionali, l’utilizzo di lenti multifocali avanzate.

Villa Mafalda opinioni su prevenzione e cataratta

La clinica Villa Mafalda di Roma precisa comunque l’importanza della prevenzione e soprattutto della diagnostica, indicando tra le cause principali di cataratta, insieme al naturale invecchiamento, il diabete, l’abuso di farmaci e il fumo. La sanità emiliana ha dato prova di competenza e capacità offrendo anche ai più giovani la possibilità di uno screening preventivo per verificare rischi e predisposizioni nello sviluppo della malattia. Sebbene, come già detto, si tratti di una condizione legata al naturale avanzamento nell’età, non è raro scoprire anticipatamente di soffrire di forme di cataratta congenita, o di patologie e infiammazioni che potrebbero portare al suo sviluppo prematuro. Tra il 2006 e il 2017 sono stati più di 300 i bambini a cui è stata diagnosticata questa predisposizione.

Anche nel caso dell’oculistica, quindi, il grande aiuto della tecnologia deve essere sostenuto con un corretto stile di vita e soprattutto con la consapevolezza dei rischi che questa problematica comporta. Motivo per cui il nord e l’Emilia guardano alle cliniche più avanzate dello stivale e alla pratica con l’ausilio di strumentazioni high tech per fornire ai pazienti un servizio di intervento e terapia quanto più efficiente, veloce e sicuro possibile.

NOVITA' NELLA CURA DELLA CATARATTA

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

PADOVA : LA POLIZIA SCOPRE ALCUNI ROM VENDERE OGGETTI IN ORO E MONETE AD UN “COMPRO ORO” A CHIESANUOVA.DENUNCIATI

La Polizia di Stato di Padova ha indagato in stato di libertà per il reato ...

Rispondi