FRIULI VG

IL FANGO DI VITTORIO VENETO ESALTA GLI JUNIOR TOMMASO CAFUERI E STEFANO VIEZZI. VITTORIA ANCHE PER L’ALLIEVO GREGORIO ACQUAVIVA  

­VITTORIO VENETO (TV) – In una sorta di déjà vu rispetto a quanto visto a Brugherio, sono ancora le maglie della DP66 Giant SMP a dominare il podio della gara juniores al 38° GP Internazionale Città di Vittorio Veneto. Nel terzo round del Mastercross Selle SMP, trasmesso in diretta da Rai Sport, Tommaso Cafueri ha centrato una nuova vittoria solitaria, anticipando di una decina di secondi il giovane compagno Stefano Viezzi, capace di chiudere secondo al termine di un bel duello con Ettore Prà. Insomma lo stesso ordine d’arrivo della gara brianzola di fine ottobre, ma se possibile ancora più importante: a Vittorio Veneto, infatti, fango e pioggia sono stati ingredienti che hanno reso ancora più selettivo il tracciato trevigiano.

«Ho tante ragioni per essere contento», spiega Tommaso Cafueri. «Innanzitutto è una vittoria internazionale, che mi permette di indossare la maglia di leader del Mastercross Selle SMP, challenge che stiamo comandando io e Stefano. E poi su questo tracciato e con il fango non ero mai stato fortunato: un successo qui, con queste condizioni, è di buon auspicio per il futuro e mi dà tanta fiducia nel lavoro che stiamo facendo con la squadra».

Nelle altre gare internazionali, quinto posto di Carlotta Borello, migliore delle Under 23 al traguardo. Per lei punti pesanti nella classifica del Mastercross, circuito in cui la precede solo Giada Borghesi (ottava), che ha disputato una gara in più rispetto alla 20enne piemontese. Chiude decima Alice Papo (quinta tra le U23), mentre la primo anno Lisa Canciani è 17° assoluta, nona tra le U23. Tra le Donne Junior, in gara con le Open, 24° piazza per Gaia Santin, settima tra le ragazze classe 2005/06.

Tra gli Open maschili, 16° posto per il rientrante Tommaso Bergagna (settimo tra gli Under 23), alla sua prima gara dopo l’infortunio di Castello di Serravalle. Di poco alle sue spalle Manuel Casasola, che ha chiuso 19°, nono tra i ragazzi della sua categoria. Ritiro invece per Tommaso Tabotta.

Su un tracciato da vero ciclocross, belle prove dei giovani delle categorie esordienti e allievi.

Confermando le sensazioni confessate alla vigilia, il piemontese classe 2008 Gregorio Acquaviva ha centrato la vittoria, al termine di una gara condotta sempre nelle prime posizioni e resa ancora più difficile dalla necessità di superare alcuni allievi classe 2007.

 «La condizione sta crescendo di settimana in settimana», fotografa Gregorio Acquaviva, che con questo risultato rafforza la sua leadership nel Mastercross Selle SMP. «Risultato a parte, ciò che mi rende più orgoglioso è che sono migliorato nelle gare con il fango; settimana prossima a Jesolo spero di dimostrare di essere cresciuto anche sulla sabbia, che era un mio tallone d’Achille».

Nella categoria Donne Allieve, ottavo posto di Martina Montagner (quarta tra le ragazze del 2007), mentre Camilla Murro, febbricitante, si è ritirata nel corso della prova. Tra gli Esordienti, 39° piazza per Filippo Simonitto.

Cambiando campo gara, in provincia di Cosenza Vittorio Carrer ha chiuso in seconda posizione il 7° Trofeo Ciclocross Città di Belvedere Marittimo. Un piazzamento importante per l’Under 23 della DP66 Giant SMP, che dopo un problema meccanico nel primo giro ha risalito la classifica riuscendo così a difendere la leadership del circuito Mediterraneo Cross, challenge che in Calabria ha vissuto il suo ultimo atto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button