TG SALUTETOP NEWSVENETO

PADOVA : Convegno di Professione Impresa e Confimi Industria Sanità . La Sanità del prossimo futuro tra pubblico e privato

 Il convegno organizzato da Professione Impresa e Confimi Industria Sanità, riguardante la tematica della sanità del prossimo futuro tra pubblico e privato, si è  aperto con il saluto del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia. 

Raffaele Zanon, Presidente di Professione Impresa ha invitato le numerose realtà associative presenti a fare squadra per consentire di valorizzare al meglio le potenzialità della sanità privata e pubblica che va vista come moltiplicatore di opportunità economiche, industriali e sociali. Il dualismo pubblico e privato deve puntare alla innovazione multidisciplinare della medicina nel territorio.  I messaggi del Presidente Zaia e dell’assessore Manuela Lanzarin hanno evidenziato come due anni e  mezzo di pandemia abbiano creato la necessità di fare delle riflessioni riguardo alla struttura del sistema sanitario, e con il PNRR la possibilità di nuove prospettive proprio all’interno dell’ambito “Sanità e Sociale”.

Fra i progetti che il Veneto ha presentato proprio per il PNRR, c’è quello relativo all’Ospedale sicuro e sostenibile, il quale comporta la realizzazione di 99 Case di comunità, 49 centrali operative territoriali e 30 ospedali di comunità diffusi sui territori delle nostre aziende socio-sanitarie.

Anche Massimo Pulin, Presidente di CONFIMI Industria Sanità ha sottolineato l’importanza fondamentale di trovare forme di collaborazione con la Regione e con il nuovo Governo, per concorrere a migliorare le prestazioni del sistema socio-sanitario favorendo prima di tutto il cittadino. Il professor Salvatore Russo, dell’Università  Ca’ Foscari di Venezia, ha incentrato il suo intervento sulle potenzialità del rapporto pubblico-privato, sottolineando che in questo contesto anche la sanità privata-convenzionata ricopre un ruolo decisivo per tenere elevati gli standard dei servizi sanitari offerti, dimostrando che pubblico e privato sanno fare squadra e integrarsi al meglio nell’interesse dei pazienti. 

Ha portato ai presenti il saluto della maggioranza di Governo il Senatore Raffaele Speranzon, evidenziando che il sistema Veneto è un modello di integrazione socio-sanitaria, una best practice che valorizza le specificità delle strutture sanitarie, perché lo scopo primario è quello di garantire la salute e con essa l’umanizzazione delle cure.  Sono poi intervenuti Roberto Volpe, Presidente Uripa, il dottor Giancarlo Ruscitti, Segretario Generale della Sanità della Provincia Autonoma di Trento, Maria Giuseppina Bonavina Direttore dell’ USL 8 Berica, Antonio Conti Presidente di Qualifia, Alessandro Trentin Confimi Industria Veneto, Fabrizio Spagna Presidente di Veneto Sviluppo, Massimo Calvani e Vittorio Morello Vicepresidenti della Associazione Italiana Ospedalità privata AIOP, Giuseppe Caraccio ANISAP, Michele Ferriani di SyncLab Vincenzo Papes del Centro di Medicina.Il convegno si è concluso con un momento conviviale arricchito da una degustazione proposta agli intervenuti da Gianluca Bisol e Elisa Dilavanzo che hanno presentato le eccellenze delle loro cantine, rispettivamente cantina Bisol e cantina Maeli.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button