TG SALUTETOP NEWSVENETO

PADOVA : Diffusione West Nile, nuova ordinanza per disinfestazioni straordinarie in via del Bigolo e via Mozart

È stata emessa questa mattina una nuova ordinanza con cui si dispone, come precedentemente annunciato, la disinfestazione straordinaria in altre due zone della città dove sono stati rilevati casi di contagio da virus West Nile. Nella notte tra il 5 e il 6 agosto, tra le 23.50 e le 4 del mattino si procederà quindi all’intervento di disinfestazione contro le zanzare adulte in Via del Bigolo e in via Mozart.   L’ordinanza contiene alcune importanti raccomandazioni, come la chiusura delle finestre, la raccolta di frutta e verdura e la protezione degli animali domestici durante i trattamenti.  

L’assessore all’ambiente spiega: “Come avevamo annunciato proseguiamo con la disinfestazione in altre due zone della città dove si sono verificati casi di infezione da West Nile. In questi giorni stiamo ricevendo decine e decine di richieste d’interventi adulticidi e quindi è bene chiarire ulteriormente alcune questioni. Le disinfestazioni vengono programmate in accordo con il Dipartimento di Prevenzione dell’ULSS6, che a sua volta ottiene indicazioni dalla Regione Veneto, e vengono predisposte seguendo precisi protocolli regionali sulla base delle effettive necessità, ovvero laddove si sono registrati dei casi e si è riscontrata elevata densità di zanzare. I prodotti e i trattamenti adulticidi sono molto dannosi per l’uomo, gli animali domestici e l’ambiente non è quindi consigliabile procedere in maniera massiccia con queste modalità, si rischia di creare danni maggiori con nessuna reale efficacia. E’ invece importante che tutti i cittadini continuino a mettere in campo quelle azioni come i trattamenti larvicidi nelle calditoie ed evitino i ristagni d’acqua. A tal proposito ricordo che è possibile trovare gratuitamente le pastiglie indicate per questo tipo di trattamenti in molti uffici comunali. Nei prossimi giorni sono previsti fenomeni piovosi, che potrebbero favorire la riproduzione: un tempestivo intervento larvicida fa ottenere molti più risultati rispetto ad altri trattamenti che sono solo più dannosi per animali e ambiente. Il Comune di Padova, nelle oltre 60.000 calditoie presenti e nei luoghi di potenziale riproduzione ha iniziato ad aprile con i larvicidi, a seguito dell’apposita ordinanza. Se a questo aggiungiamo una buona protezione con l’utilizzo di repellenti e con un abbigliamento consono più coprente (pantaloni lunghi) in situazioni dove può essere più elevata la presenza di zanzare, come gli eventi serali all’aperto, abbiamo già fatto moltissimo per proteggerci dalla zanzara culex. E’ solo questa infatti la zanzara vettore del virus West Nile, ed è bene ribadire che è quella che si attiva e quindi punge durante la notte. Le zanzare che troviamo durante il giorno, tendenzialmente zanzare tigre, non sono invece vettori del virus. Se si riscontra densità di zanzare durante il giorno, queste possono essere fastidiose, ma non sono pericolose e non c’è alcun motivo di allarmarsi. Vogliamo tranquillizzare i cittadini: monitoriamo insieme alla Regione e all’ULSS6 la situazione quotidianamente e siamo pronti ad intervenire quando e dove necessario. Stiamo intensificando anche le attività di comunicazione, attraverso specifici infopoint durante gli eventi organizzati dal Comune e promuovendo il materiale informativo”.  

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button