TOP NEWSVENETO

VIGONZA : Molteni con Boscaro: “Al lavoro per portare più uomini alla caserma di Pionca”

Tappa vigontina per il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni che ,nella serata di ieri ,  ha incontrato il candidato sindaco Gianmaria Boscaro ed un nutrito gruppo di sostenitori  
“La sicurezza – ha spiegato l’esponente leghista nel corso del suo intervento – è la condizione dello sviluppo economico, della libertà, della coesione sociale di una Comunità. E’ un bene che va tutelato e insieme un servizio che da garantire, anzitutto difendendo i presidi di legalità, come i commissariati e le caserme, e facendo in modo che siano popolati da donne e uomini in divisa”. E proprio a questo proposito, Molteni ha annunciato che sarà “al lavoro per portare più militari alla caserma dei Carabinieri di Pionca”.

“E’ certamente compito dello Stato garantire che le persone vivano e si sentano sicure, ma non solo – ha proseguito poi il sottosegretario – I sindaci hanno tutti gli strumenti per essere coprotagonisti di questo percorso, con l’impiego della Polizia locale, attraverso la collaborazione dei Comuni vicini, la cooperazione e il sostegno delle Forze dell’Ordine e, laddove necessario, anche di istituti di vigilanza privati. Gianmaria Boscaro – ha chiarito Molteni, ricordando le iniziative disposte dal ministero dell’Interno per i comuni – è un ottimo candidato, giovane e preparato. Con lui ci sono le condizioni per amministrare bene e perché Vigonza possa fare quel salto di qualità che merita”.

“E’ la prima volta che un sottosegretario al Ministero dell’Interno visita Vigonza – ha dichiarato Boscaro – A lui ho avuto l’onore di illustrare il piano per la sicurezza integrata che abbiamo in mente per la nostra città, per contrastare i furti nelle abitazioni e nelle auto, le occupazioni abusive e il degrado delle frazioni. Il sostegno e la vicinanza di un esponente di primo piano del Governo sono una nuova opportunità per tutta la nostra Comunità, che ha sete di risposte e vuole chiudere la stagione dell’isolamento e dei litigi”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button