MUSICAVENETO

PADOVA : OPV conferma Marco Angius direttore artistico alla vigilia della 57ª Stagione concertistica Voci d’Orfeo

Il Consiglio generale della Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto, nella seduta del 30 settembre 2022, ha rinnovato all’unanimità l’incarico di direttore artistico OPV al maestro Marco Angius per il triennio 2022 – 2025. Nella prima seduta del mandato 2022-2027, il Sindaco Sergio Giordani ha confermato – con il consenso del Governatore Luca Zaia – il Dott. Paolo Giaretta quale Vicepresidente e vicario del Sindaco per la gestione della Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto. Il Consiglio Generale, il cui insediamento e la cui durata coincide con il mandato dell’amministrazione comunale, è stato così rinnovato e ha avviato il nuovo quinquennio di attività. La conferma delle cariche giunge a pochi giorni dall’avvio della 57ª Stagione concertistica OPV intitolata Voci d’Orfeo, firmata dallo stesso Marco Angius, al terzo mandato con l’Orchestra di Padova e del Veneto.

Il concerto di apertura è fissato per mercoledì 5 ottobre alle ore 20.45 presso l’Auditorium Pollini di Padova e vedrà il debutto con OPV del giovane ma già affermato direttore Michele Spotti e della celebre violinista tedesca Antje Weithaas. Il programma abbraccerà due pagine di Tchaikovsky: il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 35, capolavoro assoluto e banco di prova per i più audaci solisti, e Romeo e Giulietta, meditazione strumentale tratta dall’omonimo dramma di Shakespeare in forma di Ouverture-fantasia. Oltre a completare il programma della serata, l’esecuzione del Poema sinfonico di Liszt Orpheus esalterà il tema attorno al quale si riuniranno i tredici concerti della 57ª Stagione OPV.

Fino a martedì 4 ottobre compreso sarà inoltre possibile sottoscrivere il nuovo abbonamento (ciclo completo con 13 concerti e ciclo parziale, 7 concerti) con tariffe particolarmente vantaggiose per i giovani Under 35studenti del Conservatorio “C. Pollini” e dell’Università degli Studi di Padova.

Tra i filoni avviati dalla nuova 57° Stagione Concertistica di  OPV figurano l’integrale delle Sinfonie di Mendelssohn e dell’opera per pianoforte e orchestra di Stravinsky, con un particolare approfondimento al repertorio italiano con musiche di Respighi, Malipiero e Casella, e alcune prime assolute. Tutti i concerti vedranno la presenza di alcuni tra i più richiesti musicisti della nuova generazione – il giovane direttore Michele Spotti, il violoncellista Ettore Pagano e la violinista Anna Tifu – e di artisti di fama internazionale, tra tutti la celebre pianista venezuelana Gabriela Montero, il direttore di origini indiane Maria Badstue, la violinista tedesca Antje Weithaas, il clarinettista Alessandro Carbonare e il direttore australiano Benjamin Bayl. Alcuni musicisti rappresentano per OPV un gradito ritorno, è il caso dei direttori d’orchestra Wolfram Christ, storica Prima Viola Principale dei Berliner Philharmoniker e dell’Orchestra del Festival di Lucerna, Roland BoërGábor Takács-NagyKaren DurgaryanGérard Korsten; il pianista Maurizio Baglini e il violinista Marco Rogliano.

ABBONAMENTI

Gli abbonamenti potranno essere acquistati entro martedì 4 ottobre compreso presso il nuovo Ticket-Office OPV in via Breda 17, Padova, con i seguenti orari: lunedì 3 ottobre solo dalle 10:00 alle 14:00, martedì 4 ottobre dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 15:00 alle 17:00.

CICLO COMPLETO 13 concerti (posto numerato e riservato) 

Intero (platea, palchi pepiano e I ‘ordine) € 215,00

Ridotto (palchi II ordine) € 180,00

Ridotto giovani Under35 (galleria) € 85,00

Ridotto studenti Conservatorio “Pollini” e UNIPD (galleria) € 70,00

CICLO PARZIALE 7 concerti (posto numerato e riservato) 

Serie BLU / Serie VERDE

Intero (platea, palchi pepiano e l’ordine) € 120,00

Ridotto (palchi II ordine) € 100,00

INFORMAZIONI

Gli appuntamenti della nuova Stagione si terranno tra il Teatro Verdi e l’Auditorium Pollini di Padova. Tornano anche le prove generali aperte al pubblico, alle ore 17.00 nella sede del Teatro Verdi, alle ore 10.30 per quelle all’Auditorium Pollini.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button