VENETO

PADOVA :TUNISINO TENTA DI RUBARE IL CELLULARE AD UNA SUORA, PRESO .

Gli agenti della Squadra Mobile di Padova  – 2^ sezione –  criminalità diffusa hanno arrestato in zona stazione un cittadino straniero, trentenne tunisino autore di furto ai danni una suora padovana.
Il pluripregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti e contro il patrimonio si aggirava con fare sospetto per le
vie limitrofe alla stazione osservando i passanti.
Dopo un breve pedinamento gli agenti notavano l’uomo avvicinare una suora che, con una conoscente, era ferma al semaforo in attesa di attraversare via della Pace. Senza farsi notare dalle due donne lo straniero riusciva a sfilare da una tasca della suora il telefono cellulare e cercava di allontanarsi. Ne scaturiva un breve inseguimento e  gli agenti riuscivano a bloccarlo recuperando il cellulare che veniva prontamente restituito alla proprietaria. Per il tunisino è scattato l’arresto ed il processo per direttissima conclusosi con una condanna a 6 mesi di reclusione.

E transitando in Cavalcavia Borgomagno, gli agenti di una  Volante hanno notato un giovane che stava mostrando un piccolo panetto di hashish a due persone, confabulando con loro.
Alla vista degli operatori, l’uomo, un 25enne tunisino, ha tentato la fuga scavalcando una recinzione tentando inoltre di disfarsi del panetto all’interno dell’area dopolavoro ferroviario.
Raggiunto e bloccato, il 25enne è stato sorpreso anche con 110 euro suddivisi in diverse banconote stropicciate, come provento di spaccio.
Accompagnato in Questura, il giovane è risultato gravato da precedenti di Polizia e destinatario dell’Ordine del Questore di Gorizia del 21.12.2021 in quanto irregolare sul territorio.L’uomo è stato denunciato anche per aver fornito false generalità.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button