TG ECONOMIAVENETO

BELLUNO : Trasporto pubblico, approvato il bilancio 2021 di Dolomitibus

«Conti in ordine dopo due anni di pandemia, ma il caro carburante rischia di essere drammatico»
È stato approvato oggi il bilancio di Dolomitibus. L’assemblea dei soci, convocata a Palazzo Piloni, ha preso atto dell’esercizio 2021 della società, che ha chiuso l’anno in sostanziale pareggio. Il reddito prima delle imposte (EBT) risulta pari a 141.592 euro, inferiore rispetto ai 512.180 euro del 2020; per effetto del meccanismo delle imposte anticipate e differite, il risultato finale presenta un utile di 676.000 euro.
«L’azienda è in equilibrio per quanto riguarda la parte gestionale, risultato non scontato dopo due anni di pandemia» commenta l’amministratore delegato, Stefano Rossi. «Il 2021 è stato più complicato rispetto al 2020, per effetto del Covid, che ha visto tutte le imprese di trasporto pubblico fare i conti con riduzione di capienza e sanificazioni, con spese conseguenti. Il 2022 rischia di essere ancora più difficile, perché ci portiamo dietro l’onda lunga del Covid a cui si sta sommando l’aumento spropositato dei carburanti». 
Le principali voci positive del bilancio 2021 vedono 210.000 euro di incremento degli introiti da tariffa, dovuto all’aumento dei clienti, attestatisi nel 2021 a circa l’80% rispetto al 2019, prima della pandemia. Un dato che sconta ancora in maniera decisa la perdita dei turisti, mentre è pressoché recuperata la componente studenti e lavoratori. Importante anche la voce che riguarda gli allestimenti, con 440.000 euro di maggiori introiti. «La storica attività di allestimenti conto terzi funziona e denota la lungimiranza dell’azienda del territorio» sottolinea il presidente del cda, Andrea Biasiotto. «Lungimiranza testimoniata dal fatto che da sette anni a questa parte i bilanci vengono chiusi senza segno negativo, continuando a investire in servizi e sostenibilità, con un’attenzione particolare per i nostri dipendenti, a cui nel 2021 è stata attribuita una premialità welfare, in forma meritocratica, che per il personale più presente è costituita da una sorta di quindicesima, mentre per il personale meno presente ha un valore di circa 250 euro. A nome di tutto il cda, ringrazio il personale per la professionalità e l’impegno ancora una volta dimostrato. Non potremmo essere un’azienda di servizio per il territorio se ognuno non facesse la sua parte»
Per i risultati raggiunti, l’assemblea dei soci ha confermato in toto presidenza e consiglio di amministrazione per i prossimi tre anni, con l’obiettivo di continuare il rinnovamento del parco rotabile e di confermare la qualità del servizio agli utenti, anche con una visione green. Dolomitibus infatti sta procedendo all’acquisto dei primi mezzi a trazione elettrica.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button