FRIULI VG

Calcio femminile. Triplice impegno per il Tavagnacco: Cittadella, Como e Cesena in sette giorni

Il Tavagnacco domenica alle 15 ospiterà le venete. Mercoledì 27 andrà in Lombardia a recuperare la ventiduesima giornata e poi il primo maggio in Emilia Romagna

Ricomincia dal Cittadella il cammino del Tavagnacco in campionato. Domenica alle 15 in casa le gialloblù si troveranno di fronte un avversario che lo scorso weekend ha perso 2-0 a Cesena. La classifica delle venete è tranquilla, con 30 punti ottenuti. Poco più sotto le ragazze di mister Rossi a quota 26 con una partita da recuperare, quella sul campo del Como il prossimo mercoledì 27 aprile. Per le friulane la prossima sarà una settimana di fuoco che si chiuderà il primo maggio in trasferta a Cesena. Ci sarà bisogno del contributo di tutte le calciatrici a disposizione, l’auspicio è che stiano al meglio fisicamente per affrontare il triplice impegno.

Sconfitta contro San Marino. Domenica scorsa San Marino si è dimostrato un avversario di valore e ha vinto con merito. Il Tavagnacco a inizio ripresa sull’1-0 ha avuto la palla-gol per chiudere l’incontro, ma Alessia Piazza ha compiuto un intervento decisivo ai fini del risultato. Le gialloblù hanno giocato bene la prima parte dei due tempi trascinate da Kongouli (nella foto l’esultanza), giunta a nove reti stagionali. Tuttavia, col passare dei minuti, hanno sofferto la maggiore esperienza delle rivali (quasi tutte nate negli anni ’90) e la superiore fisicità. La centravanti Jansen ha sfoggiato le sue abilità nel gioco aereo. Per la gara di ritorno a fine maggio bisognerà studiare qualcosa per limitare le sue qualità.

Prossimo appuntamento. L’orizzonte si chiama Cittadella, una formazione che all’andata riuscì a battere il Tavagnacco per 2-1. Si giocò a inizio dicembre. Le friulane ebbero un approccio timido e subirono due reti su due conclusioni da fuori area, la prima ad opera di Peruzzo. Quest’ultima, sempre con un tiro da lontano, aveva fatto male alle gialloblù anche la passata stagione portando a termine la rimonta di due reti delle sue compagne contro il Tavagnacco allora allenato da Chiara Orlando. Bisognerà evitare di concederle spazio per tentare questa soluzione. Tuttavia, il Cittadella possiede più armi per fare male. Spetterà alla retroguardia di mister Rossi ritrovare quella solidità difensiva che è stata una delle note più liete di questa stagione dato che la porta di Beretta è una delle meno violate del torneo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button