MUSICATG TURISMOTOP NEWSVENETO

PADOVA : SABATO 21 MAGGIO 2022, ALLE ORE 21 IL MAAP si trasforma in palcoscenico per lo spettacolo teatrale “LA LETTERA” di e con Paolo Nani.

Potenziare il legame con la città e il territorio e, al contempo, contribuire a rivitalizza

re socialmente e culturalmente la zona industriale. È l’obiettivo della partnership nata tra Maap-Mercato Agroalimentare di Padova e Top-Teatri Off Padova, grazie alla quale sabato 21 maggio, alle ore 21, il mercato ortofrutticolo aprirà i propri spazi a cittadini e famiglie e si trasformerà in palcoscenico, ospitando lo spettacolo teatrale “La Lettera” di e con Paolo Nani.

La collaborazione vuole restituire attenzione al territorio, alle imprese e ai lavoratori, attraverso un’operazione di contaminazione che coinvolgerà anche gli spazi stessi delle due realtà, quelli commerciali di Maap e quelli artistici di Top-Teatri Off Padova, cooperativa teatrale che ha la propria sede nell’ex chiesetta San Clemente (del 1200), esattamente attigua al mercato, e ne ha fatto un presidio di cultura. Maap e Top-Teatri Off Padova si sono incontrati in questo ultimo anno e hanno scelto di lavorare insieme mettendo in campo azioni comuni e collaborando in alcune progettualità, come il progetto di educazione alimentare per le scuole elementari che vede un attore della compagnia interpretare il personaggio del “professor Maapo”.

«Per la prima volta in Italia un mercato ortofrutticolo diventa palcoscenico teatrale – ha evidenziato stamattina in conferenza stampa Maurizio Saia, presidente di Maap – Attraverso questa partnership vogliamo perseguire l’obiettivo comune di intrecciare una relazione con il territorio, aprendo le porte di Maap ai cittadini anche la sera, il sabato e la domenica, momenti e giorni in cui gli ampi spazi del mercato sono inutilizzati. Come Maap ci siamo dati una nuova funzione anche sociale, e con Top puntiamo a rigenerare la zona industriale di Padova, avvicinandola alla città».

«È proprio riflettendo sul posto in cui si colloca la nostra sede, un suggestivo “altrove”, che ci siamo chiesti come potevamo declinare lì il nostro ruolo primario, quello di produrre teatro e cultura, dandoci anche obiettivi di rigenerazione urbana e di ri-connessione con la città – ha spiegato il presidente Loris Contarini –. Ci è così venuto immediato cercare il nostro “vicino di casa”, Maap appunto, che subito si è messo in ascolto e si è reso disponibile a lavorare insieme».

Tra le iniziative frutto della partnership, appunto, anche la serata teatrale che vedrà in scena sull’insolito “palcoscenico” l’artista di fama internazionale Paolo Nani. In replica dal 1992, lo spettacolo “La Lettera” – da lui ideato insieme a Nullo Facchini, che ne cura anche la regia – vede l’attore da solo sul palco, con un tavolo e una valigia di oggetti, a interpretare la breve, semplice trama di un uomo alle prese con la scrittura di una lettera. È la virtuosità dell’artista a permettergli di inchiodare l’attenzione del pubblico per ottanta minuti, attraverso la ripetizione della stessa storia per quindici volte in altrettante varianti interpretative, con un ritmo narrativo in costante evoluzione e un’efficacia comica risultato dello studio e della dedizione di un artista considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico. Il tema dello spettacolo, adatto anche ai piccoli e rappresentato oltre 1800 volte in tutto il mondo, è liberamente ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau “Esercizi di Stile”, scritto nel 1947, dove una breve storia è ripetuta 99 volte in altrettanti stili letterari.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button