MUSICATG TURISMOTOP NEWSVENETO

VICENZA : Riapre la biglietteria al Teatro Olimpico per il decimo ” Festival Vicenza in Lirica “

Riapre da oggi  la biglietteria al botteghino del Teatro Olimpico, per la decima edizione del Festival Vicenza in Lirica con i seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 tutti i giorni escluso il lunedì.

Il festival, tra i più attesi a livello nazionale, alzerà il sipario sabato 3 settembre al Teatro Olimpico alle ore 21.00 con la Messa in do minore, K427 capolavoro di Mozart, presentata per l’occasione in una nuova performing version a cura del direttore Luca Guglielmi che dirigerà l’Orchestra di Padova e del Veneto. Interpreti: Nina Solodovnikova (soprano I), Paola Leoci (soprano II), Giuseppe Di Giacinto (tenore) e Giacomo Nanni (basso). La parte corale sarà affidata al coro Iris Ensemble diretto dal maestro Marina Malavasi. Seguirà il tradizionale concerto eseguito dal Conservatorio G. Verdi di Milano al Tempio di Santa Corona, domenica 4 settembre alle ore 18.00. Il concerto presenterà al pubblico Actus tragicus: la Cantata Barocca, diretto dal M° Stefano Bagliano ed eseguito dall’Ensemble vocale e strumentale dell’Istituto di Musica Antica del Conservatorio milanese, istituzione con la quale il Festival mantiene una collaborazione pluriennale e che quest’anno presenterà un capolavoro assoluto della musica barocco con le musiche di Telemann e Bach.

Un altro importante appuntamento riguarda un interessante spettacolo musicale in prima assoluta ideato e prodotto dal gruppo teatrale del liceo Guarino Veronese di San Bonifacio dal titolo: Scambiamoci di vista: da Plauto a Mozart passando per Shakespeare. Il concerto-spettacolo debutterà al Teatro Olimpico il 7 settembre alle ore 21.00 con protagonisti gli allievi del liceo e con le voci di Matteo Mencarelli nel ruolo di Don Giovanni, Michele Gianquinto nel ruolo di Leporello e Ketevan Sikharulidze nel ruolo di donna Elvira, accompagnati al pianoforte dal Maestro cubano Marcos Madrigal. Un intreccio tra prosa e opera lirica capace di suscitare emozioni ma, anche, la giusta chiave di lettura del personaggio di Don Giovanni, con la regia di Monica Provolo.

Seguirà la produzione operista ufficiale del Festival che, per l’edizione numero dieci, proporrà al pubblico l’opera Don Giovanni in esecuzione al Teatro Olimpico nei giorni 8 e 10 settembre alle ore 20.30. Interpreti: Francesco Samuele Venuti (Don Giovanni), Strahinja Djokic (il Commendatore), Yuliya Pogrebnyak (Donna Anna), Massimo Frigato (Don Ottavio), Marily Santoro (Donna Elvira), Marco Saccardin (Leporello), Gianluca Andreacchi (Masetto) e Sabrina Sanza (Zerlina). La parte corale verrà sostenuta dal coro di Thiene Voc’è diretto dal Maestro Alberto Spadarotto. La direzione della geniale opera mozartiana è affidata al Maestro Mosè Edmondo Savio che ritorna nuovamente a Vicenza con l’Orchestra dei Colli Morenici di Brescia. Marina Bianchi firmerà la regia dell’opera con i costumi di Leila Fteita, trucco di Rosanna Carollo, parrucco GB Parrucchieri, recitativo curato da Giovanna Donadini e Piero Guarnera.

Altri appuntamenti faranno da importante cornice al festival: le master class del soprano Barbara Frittoli che termineranno con un concerto il 25 settembre alle ore 21 presso il Chiostro di San Lorenzo e un secondo concerto il 29 agosto nel giardino dell’Hotel Viest sempre alle ore 21, accompagnati al pianoforte dal Maestro Alessandro Marini. Un terzo concerto verrà eseguito il primo settembre alle ore 21 nel Chiostro di San Lorenzo, dagli allievi della master class di canto lirico tenuta dal mezzosoprano Renata Lamanda ed accompagnato dal maestro Fausto Di Benedetto.

Due saranno le nuove proposte letterarie del festival 2022 che verranno presentate presso la Stamperia d’arte Busato: la prima il 6 settembre alle ore 18 Casa Ricordi, una storia italiana di Francesco Lodola e l’8 settembre sempre alle ore 18 Elisabetta – La Regina infinita di Alberto Mattioli e Marco Ubezio. Gli appuntamenti pomeridiani termineranno il 10 settembre alle ore 16.30 presso l’Odeo del Teatro Olimpico, con un altro grande nome della lirica, il baritono Federico Longhi che presenterà con un concerto il suo nuovo Cd Vie, Voyage Vocal da la France à l’Italie, accompagnato al pianoforte dal maestro Maria Cristina Pantaleoni e con l’intervento del musicologo Alessandro Mormile.

Il festival chiuderà la sua decima edizione il 22 ottobre nella Basilica dei Santi Felice e Fortunato con lo Stabat Mater di Luigi Boccherini con protagonisti il soprano Silvia Frigato e l’ensemble L’Arte dell’Arco con direttore dal violino il Maestro Federico Guglielmo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button