TG TURISMOVENETO

BELLUNO : Ripartite le attività didattiche e ricreative al Museo etnografico della Provincia

Il rolo bellunese e la pysanka ucraina. Il Museo etnografico della Provincia di Belluno ha ripreso le attività con bambini e famiglie. E in occasione delle festività ha ospitato un evento dedicato alle tradizioni pasquali, che ha visto la partecipazione di persone ucraine attualmente ospitate nel Bellunese. Oltre 150 persone per una festa dell’integrazione, andata in scena venerdì scorso (15 aprile).

I bambini bellunesi hanno spiegato il gioco del rolo ai loro coetanei ucraini. E dall’altra parte, gli ucraini (alcuni dei quali giunti al museo in abito tipico tradizionale) hanno cantato un canto popolare del loro Paese e mostrato come fare la pysanka, vale a dire la decorazione delle uova di pasqua, con disegni a cera, che caratterizza la Pasqua ucraina. Il giardino del museo ha ospitato le galline ornamentali di Giancarlo Dalla Zanna, Claudia Alpago Novello e Azienda Agricola Vallenzai.  Nell’occasione, il Museo ha raccolto una piccola somma da destinare alle attività solidali di Insieme si Può.

L’appuntamento delle “Galline in festa” ha segnato la ripartenza delle attività didattiche del Museo etnografico, in collaborazione con l’associazione Isoipse. Con la ripresa delle gite scolastiche, sono circa 50 le classi che hanno programmato un percorso con il museo da qui a fine anno scolastico (con visita alla villa di Seravella oppure ospitando a scuola l’attività proposta dal museo). Un numero in linea con le attività precedenti la pandemia da Covid. Inoltre, tra qualche settimana comincerà la fioritura nel giardino e il Museo etnografico proporrà la consueta rassegna dedicata alle rose, in sinergia con Unifarco. Saranno possibili visite guidate al giardino nei fine settimana da metà maggio ai primi di giugno. Mentre la tradizionale “Festa delle rose” è in programma per domenica 29 maggio.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button